imprese-large

Il settore delle Bioscienze, anche denominato “Scienze della Vita, è una delle economie laziali di eccellenza nella strategia di specializzazione intelligente del Lazio (la cosiddetta “Smart Specialisation Strategy”). L’Italia è il quinto produttore mondiale nel settore Farmaceutico e il terzo nel mercato europeo Biomedicale e, nel contesto nazionale, il Lazio è la seconda regione per fatturato (€ 8 miliardi) e numero di addetti (18.000), ma la prima per valore delle esportazioni (€ 4,7 miliardi).

Nell’Area di specializzazione delle “Scienze della Vita”, è presente nel Lazio, accanto a un sistema industriale regionale molto competitivo – operante nei comparti produttivi Farmaceutico, Dispositivi biomedicali e diagnostici, Biotecnologie e Nanotecnologie, ICT per la biomedicina e per i servizi sanitari, Benessere – anche un Sistema della Ricerca di primissimo livello internazionale con oltre 10.000 specialisti in attività di ricerca di base e applicata, 8 Università (6 pubbliche e 2 private), 13 Organismi di ricerca pubblica, 10 importanti Centri di ricerca privati e 3 Istituti Europei di Ricerca.

Nel 2008 un accordo della Regione con i Ministeri dello Sviluppo Economico e della Ricerca ha dato vita al DTB, il Distretto Tecnologico delle Bioscienze come strumento di sviluppo economico e territoriale, per attivare una rete strutturata di rapporti e collaborazioni tecnico/scientifiche tra la ricerca pubblica e privata e il sistema delle imprese con la finalità di:

  • rafforzare la capacità progettuale, operativa e prototipale della ricerca per le applicazioni nel sistema industriale
  • promuovere e sostenere la generazione di nuove imprese ad alta tecnologia
  • favorire la crescita quali-quantitativa delle imprese e quella formativa delle professionalità esistenti
  • agevolare gli investimenti in infrastrutture tecnologiche e tecnico-scientifiche
  • consolidare e migliorare la competitività e la visibilità del settore in ambito internazionale.

Lazio Innova, in qualità di soggetto attuatore del DTB per conto della Regione, è tra i soci fondatori del Cluster Tecnologico Nazionale (CTN) delle Scienze della Vita “ALISEI”, nato nell’ambito del Bando MIUR del 30 maggio 2012. Obiettivo del CTN “ALISEI” è favorire la crescita dei diversi attori della filiera e valorizzare le competenze scientifiche, tecnologiche e industriali nazionali per una maggiore competitività del settore bioscienze a livello internazionale.

La filiera industriale del DTB accoglie la presenza di grandi multinazionali, ma il 90% del panorama imprenditoriale è costituito da piccole e medie imprese. Le Pmi generano circa il 17% dei ricavi, pari a circa 1,5 miliardi di euro, occupando oltre 5.000 dipendenti mentre l’83% dei ricavi complessivi si deve al 10% di aziende maggiori: a dimostrazione di un’elevata concentrazione nel settore.

Dal 2009 a oggi, attraverso il DTB, la Regione Lazio ha investito circa 29 milioni di euro, sostenendo, con 3 bandi, 72 progetti di R&D di 120 aziende laziali in collaborazione con gli organismi di Ricerca e 3 programmi triennali di Ricerca nelle neuroscienze.

Per maggiori informazioni  www.lazio-bioscienze.it – email dtb@lazioinnova.it

DTB