Premiati i vincitori di Startupper School Academy 2021

Conclusa la VI edizione del programma della Regione e di Lazio Innova per le scuole e i futuri talenti dell’imprenditoria. Vincono l’Istituto Via delle Scienze di Colleferro nella categoria “Presenta la tua Idea” con il progetto Dusty e IIS Carlo e Nello Rosselli di Aprilia nella categoria “Prototipa la tua Idea” con il progetto I-Park
Premiati i vincitori di Startupper School Academy 2021

Si è svolta con una diretta streaming sulla pagina facebook della Regione Lazio la finale della sesta edizione di Startupper School Academy, la competizione regionale che seleziona ogni anno i migliori progetti imprenditoriali degli studenti delle scuole superiori del Lazio.

Startupper School Academy ha coinvolto nelle sue 6 edizioni, 874 Istituti scolastici, più di 38.000 studenti e circa 1.300 docenti con l’obiettivo di sostenere la nascita di giovani talenti e favorire la crescita di nuove startup innovative.

Alla premiazione hanno partecipato, tra gli altri: Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio; Paolo Orneli, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio; Claudio Di Berardino, assessore Lavoro della Regione Lazio; Enrica Onorati, assessora agricoltura della Regione Lazio; Nicola Tasco, presidente di Lazio Innova; Luigi Campitelli, direttore operativo Spazi Attivi di Lazio Innova; Monia Montana, responsabile del progetto Startupper School Academy.

L’iniziativa, che si è svolta in modalità digitale attraverso la rete degli Spazi Attivi regionali, si è sviluppata su 3 azioni:

  • Startupper tra i Banchi di Scuola, per presentare e prototipare progetti imprenditoriali attraverso moduli formativi, laboratori a distanza e contest innovativi realizzati insieme a prestigiosi partner;
  • Startupper School Food, per valorizzare il paniere regionale delle produzioni tipiche e tradizionali e promuovere il tema dell’innovazione in ambito agroalimentare;
  • Summer School “Alla scoperta di”, in collaborazione con il MAXXI, si concluderà nel corso di questa estate e offre agli studenti l’opportunità di sviluppare idee e progetti per valorizzare e promuovere le bellezze del nostro territorio.

Il bilancio finale del percorso formativo di Startupper Tra i Banchi di Scuola è più che positivo, con la creazione di 119 modelli d’impresa e 26 prototipi in settori quali la Bioeconomia, la Robotica, Scienze della Vita, Life Style, il 5G, l’Innovazione Sociale, il Creative Coding.

Più di 500 studenti di 22 Istituti Professionali per i Servizi Alberghieri e Ristorazione del Lazio si sono invece confrontati (Food Learning e Food Reinventing) con chef stellati, sfidandosi nella Food Challenge di Startupper School Food, realizzando complessivamente 20 nuove ricette che si sono segnalate per l’innovazione e per un utilizzo intelligente delle materie prime.

Al termine della Food Challenge, che si è svolta nello Spazio Attivo di Bracciano e nella Digital Kitchen Lab regionale, ha vinto il Primo Premio di Startupper School Food, IPSEOA Vincenzo Gioberti di Roma che si è aggiudicato 1.500 euro messi in palio da Lazio Innova per l’acquisto di attrezzature o forniture per la cucina.

Ad aggiudicarsi il Primo Premio come migliore scuola, team e progetto di Startupper tra i Banchi di Scuola:

  • Istituto Via delle Scienze di Colleferro nella categoria “Presenta la tua Idea” con il progetto Dusty, sacchetti da spiaggia di varia dimensione, pieghevoli e biodegradabili contro l’inquinamento. Si tratta di sacche rimovibili per la raccolta differenziata con un corpo centrale conico progettato per essere piantato nella sabbia e per la raccolta dei mozziconi di sigaretta;
  • IIS Carlo e Nello Rosselli di Aprilia nella categoria “Prototipa la tua Idea” con I-Park. Il progetto intende risolvere i problemi legati al parcheggio delle autovetture, proponendo alle aziende una infrastruttura di telerilevamento di posti auto liberi associata ad una app. Sensori di luminosità inseriti sul terreno indicheranno all’utente in tempo reale il numero di posti liberi.

Alle scuole 1.500 euro e ai componenti dei team un tablet offerto da Lazio Innova.

Menzione Speciale per Liceo Seneca di Roma con WAET Water, sistemi di filtraggio per la depurazione dell’aria e dell’acqua, economici ed ecosostenibili, basati su tecnologia al grafene; Istituto Tecnico Tecnologico L. Da Vinci di Viterbo con ASL, un carrello motorizzato elettricamente, disponibile all’ingresso dell’aeroporto per rendere più facile e sicuro l’imbarco per persone con lievi disabilità e per gli anziani. Il dispositivo è dotato di un sistema che leggendo il Q-code del biglietto è in grado di acquisire le informazioni necessarie per raggiungere il desk per la consegna dei bagagli; IIS Pacinotti Archimede di Roma con Hi-Robot, una macchina che si comporta come un vero assistente sanitario.

I 3 team vincono il “pacchetto FabLab”: un supporto nell’ingegnerizzazione del prodotto, nel marketing e nella comunicazione nei laboratori di prototipazione di Lazio Innova.

Inoltre, altri Premi Speciali in denaro e servizi sono riservati per i 7 Contest realizzati in collaborazione con importanti partner: Robotica, Scienze della Vita, Life Style e 5G con Fondazione Mondo Digitale; Bioeconomia con Novamont, il Cluster della Chimica Verde Spring, Re Soil Foundation, Biovoices, Transitio2BIO e European Bioeconomy Network; Innovazione Sociale con MindSharing.tech e Logica Informatica; Creative Coding con Codemotion.

L’obiettivo del programma è sensibilizzare gli studenti verso un modello di sviluppo sostenibile per generare, attraverso progetti e idee innovative, un incremento del benessere sociale e un miglioramento della qualità della vita.

Gli Istituti vincitori del premio speciale di Fondazione Mondo Digitale per i Contest Robotica (sistemi fisici con capacità di comportamento autonomo); Scienze della Vita (soluzioni volte al miglioramento della vita dell’essere umano); Lifestyle (capi di moda e oggetti per living derivati da materiali riciclati o sostenibili); 5G (soluzioni e applicazioni di nuova generazione per la comunicazione mobile) sono stati premiati nel corso della Rome Cup con un Premio in denaro di 500 euro e servizi.

Nello specifico vince il:

Premio Speciale Contest Robotica:

  • IIS Pacinotti Archimede di Roma con il progetto I-Robot, un assistente sanitario completamente automatizzato, completo di funzioni di monitoraggio medico, in grado di contattare il 112 in caso di emergenza, con assistente vocale, trasporto medicinali, deambulatore ed altre funzioni secondarie.

Premio Speciale Contest Scienze della Vita:

  • Convitto regina Margherita – Scuole Annesse Anagni con il progetto STOP IT una app che, grazie alla scansione di un prodotto, farà prendere coscienza di quanto gli acquisti abbiano un impatto sulla terra;

Premio Speciale Contest Life Style:

  • IPSEOA Costaggini di Rieti con il progetto LA TECA DI BACCO, una valigetta da sommelier completamente ecosostenibile creata con legname riciclato, contenente tutto il kit necessario per la degustazione del vino;
  • IIS Nicolucci Reggio di Isola del Liri con il progetto Software per dislessici LEWIS, una applicazione per la lettura e scrittura, con funzioni orientate al potenziamento e alla compensazione e con addestramento all’uso della tastiera, strumenti per studio, dettatura con riconoscimento vocale e semplificazione dei testi;

Premio Speciale Contest 5G:

  • Liceo scientifico Keplero di Roma con il progetto GEOSPOT, una applicazione che si sviluppa con un layout a scorrimento. L’applicazione consiglia luoghi da visitare nei pressi dell’utente, utilizzando diversi colori a seconda di diverse categorie: cultura, negozi, natura, sport, intrattenimento, cibo, altri luoghi di interessi.

Per gli altri Contest in gara:

Premio Speciale Contest Bioeconomia:

Primo Premio al Liceo Scientifico e Linguistico Statale di Ceccano con il progetto GAIA, un ecosistema che considera l’uso della canapa sativa a scopo fitodepurativo per la depurazione dei terreni inquinati. La canapa può essere poi trasformata in fibre per la produzione di mascherine 100% naturali, ecosostenibili e reciclabili e in materiale da costruzione.

Menzione speciale per:

  • I.S. Celestino Rosatelli di Rieti con il progetto Il Guado: l’oro blu della piana reatina, per la valorizzazione e coltivazione del guado, una pianta con la quale ottenere coloranti naturali, utilizzando le riserve dei laghi Lungo e Ripasottile;
  • O. F.LLI Agosti Bagnoregio di Viterbo con il progetto Capra 2.0, per la trasformazione degli scarti della vinificazione in additivi alimentari;
  • IPSSEOA Costaggini di Rieti con il progetto La Teca di Bacco, una valigetta da sommelier completamente ecosostenibile creata con del legname riciclato, contenente tutto il kit necessario per la degustazione del vino;
  • Liceo Classico Scientifico Linguistico statale “L. Rocci” di Fara Sabina (Rieti) con il progetto E-Glue, la colla che salva il pianeta. L’dea della colla nasce dalla Sagra delle Cerase, nella quale viene realizzata una pasta con la colla cervione, perfetta per attaccare la frutta al legno dei carri allegorici. Si tratta di una colla naturale, rispettosa dell’ambiente.

Il primo classificato vince un premio di 1.500 euro messo a disposizione da Novamont e un Kit Vivichem. Per la seconda e terza Menzione Speciale altri due Kit Vivichem messi a disposizione dal partner. I cinque team vincitori avranno: uno spazio espositivo, salvo diverse indicazioni causa dell’emergenza sanitaria covid-19, presso il Bioeconomy Village di Biovoices e Transition2BIO durante la Notte dei Ricercatori 2021 e Maker Faire 2021; una video intervista, promossa sui canali social; gadgets a tema bioeconomia.

Premio Speciale Contest Innovazione Sociale:

  • IIS “L. EINAUDI” di Roma con il progetto L’ancora dei Ricordi, un robot umanoide con una app dedicata, per la condivisione di immagini e video per i malati di Alzheimer. L’obiettivo è terapeutico e intende migliorare anche se temporaneamente, il livello di benessere psicofisico delle persone anziane e aiutare i familiari che li assistono.

Al team vincitore 10 ore di mentoring on line di MindSharing.tech e di Logica Informatica, finalizzate allo studio di fattibilità del prodotto.

Menzione Speciale John Cabot a:

  • Liceo Ceccano con Easy Step, una pedana comoda ed economica da portare sempre con sè. È studiata per le persone disabili su sedia a rotelle;
  • IIS L. Einaudi di Roma con L’Ancora dei Ricordi;
  • Liceo artistico di Latina Michelangelo Buonarroti con Il Teatro Multisensoriale, rivolto alle persone non udenti che avranno la possibilità di ascoltare le opere classiche, attraverso la propagazione di vibrazioni prodotte da appositi strumenti.

Menzione Speciale In Our Garden a:

  • Liceo artistico di Latina Michelangelo Buonarroti con Smart Working and Leisure Home, strutture realizzate con materiali eco compatibili per svolgere attività in smart working e didattica a distanza;
  • ITT Livia Bottardi con 4 Esse Travel, per progettare, mediante app, itinerari sostenibili. L’obiettivo è far conoscere il territorio puntando su un turismo di prossimità;
  • O. F.lli Agosti Bagnoregio di Viterbo con Capra 2.0.

Premio Speciale Contest Creative Coding:

  • ITIS Ferrari Herts di Roma con il progetto P-Health AI, un porta pillole intelligente gestibile da remoto, dotato di bluetooth e assistente virtuale.

Per il team vincitore un percorso di mentoring a cura di Codemotion articolato in 3 laboratori, al fine di approfondire il progetto realizzato e trasformarlo in una Web App per dispositivi mobile (PWA).



Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova