Il progetto è stato fortemente voluto e sostenuto, in fase di selezione, dall’Agenzia Spaziale Europea (ASI) data una presenza italiana numerosa nella cordata.

SPACE-UP mira a dare alle start-up innovative europee nel settore spaziale tutte le opportunità per diventare leader nel mercato mondiale. Il progetto si basa su attività svolte dal Technology Transfer Program Office (TTPO) dell’ESA e dagli ESA-BIC, e promuove l’adozione di dati e servizi spaziali da parte di operatori non spaziali e di servizi per ulteriori applicazioni commerciali.

Verranno organizzate, nei prossimi 3 anni, 6 “EUROPEAN SPACE ACADEMY” – con servizi di training specializzati, one-to-one coaching e networking – che offriranno alle start up l’opportunità di partecipare ad incontri di matchmaking con Business Angels e con altri investitori di livello europeo.

Gli esperti di SPACE-UP erogheranno servizi – attraverso la rete Enterprise Europe Network (EEN) – per trarre il massimo profitto dalle opportunità offerte dalla CE (H2020 / Strumento per le PMI, BEI e FEI) e dall’Agenzia spaziale europea.

Il progetto SPACE-UP attiverà e svilupperà delle partnership con i maggiori network europei (EEN, European Business and Innovation Network – EBN, ESA-BIC, COSMOS 2020, ecc.), individuando i migliori programmi di incubazione, accelerazione e di trasferimento tecnologico in ambito spaziale.

SPACE-UP rafforza gli sforzi di spin-out dell’ESA nella fertilizzazione incrociata migliorando la connessione e il networking con esperti di tecnologia non spaziale, ad es. settore marittimo, logistica, uso del territorio e sicurezza. Promuove anche attività spin-in da questi nel settore spaziale.