Gli Spazi Attivi sono spazi collaborativi dove tutti, cittadini, startup, imprese ed enti locali, partecipano alla crescita del territorio. All’interno si svolgono approfondimenti sui temi dell’innovazione, dello sviluppo e diffusione della cultura d’impresa, attraverso incontri informali e momenti di condivisione e di collaborazione su progetti comuni. Spazi dove la creatività prende forme concrete.

Luoghi di progettazione e produzione di social networking territoriale che racchiudono competenze specifiche, partnership tecnologiche, produttive, finanziarie e commerciali, in grado di garantire risposta alle esigenze di sviluppo del territorio e alla nascita di startup innovative.

Attualmente sono 9 gli Spazi Attivi della Regione Lazio, ognuno dei quali caratterizzato da una specializzazione prevalente:

  • Spazio Attivo di Roma Casilina, moda e design;
  • Spazio Attivo Roma Tecnopolo, applicazioni delle tecnologie spaziali;
  • Spazio Attivo di Viterbo, industria culturale e creativa;
  • Spazio Attivo di Rieti, elettronica e la sostenibilità ambientale;
  • Spazio Attivo di Bracciano, sistemi agrifood e forestali;
  • Spazio Attivo di Ferentino, meccanica e sistemi di automazione;
  • Spazio Attivo di Colleferro, efficienza energetica e sostenibilità ambientale;
  • Spazio Attivo di Latina, scienze della vita ed econome del mare;
  • Spazio Attivo di Civitavecchia, turismo.

Ciascun Spazio Attivo è sede di uno Sportello Donna Forza 8, con il quale vengono fornite informazioni sulle opportunità offerte dalla programmazione regionale, nazionale e comunitaria, dedicate alle donne.

Negli Spazi Attivi hanno sede il Fab Lab diffuso della Regione Lazio nel quale è possibile trasformare un’idea in un oggetto vero e proprio (rapid prototyping); il Talent Working, dove è possibile condividere competenze e supportare lo sviluppo di progetti innovativi e i Laboratori dedicati all’incubazione d’impresa, con sale formazione e relax, luoghi di progettazione e collaborazione a servizio di talenti e team imprenditoriali.