(Bando sospeso)

Legge Regionale n.9/05 art.13

L’Avviso Pubblico per la presentazione di progetti di investimento e sviluppo delle Imprese Sociali è finalizzato, in attuazione dell’art.13 della L.R. 17 febbraio 2005, n. 9 e della D.G.R. n. 172 del 20 aprile 2012, a finanziare progetti di investimento e sviluppo delle imprese sociali, allo scopo di sostenere le persone non autosufficienti (in particolare: anziani e disabili gravi), favorire l’inclusione degli immigrati, prevenire fenomeni di dipendenza da droga, alcol e sostanze psicotrope, favorire l’inserimento sociale e/o lavorativo delle persone svantaggiate. Particolare attenzione sarà rivolta ad azioni relative al Turismo Sociale e a progetti di Fattorie Sociali. Ciò potrà avvenire anche tramite l’utilizzo di tecnologie innovative e lo sviluppo di sistemi e metodi per facilitare l’accesso al territorio da parte di soggetti svantaggiati.

L’intervento intende agevolare la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale, e creare nuova occupazione, attraverso il potenziamento di imprese esistenti.

Le risorse stanziate per la realizzazione dei progetti sono pari a € 2.441.578,70.

Destinatari

1. cooperative sociali di tipo A e B (ai sensi della legge 381/91) già costituite al momento della pubblicazione del presente bando;
2. cooperative di produzione e lavoro, imprese di persone e di capitali (purché risulti dall’atto costitutivo il divieto di distribuzione, anche indiretta, degli utili di impresa) già costituite al momento della pubblicazione del presente bando, che esercitino in via stabile e principale un’attività di scambio di beni o servizi di utilità sociale e che, alla data di presentazione della domanda, rientrino nei parametri dimensionali di piccola e media impresa di cui alla Raccomandazione della Commissione (2003/361/CE) del 06/05/2003 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Italiana n° L 124 del 20/05/2003, in vigore dal 01/01/2005.

Iniziative finanziabili

Saranno ritenuti ammissibili all’assegnazione dei contributi previsti dal presente Avviso Pubblico unicamente i progetti di investimento e sviluppo, finalizzati a creare e/o incrementare l’offerta di servizi culturali, sociali, educativi, assistenziali, sanitari, formativi e occupazionali, a vantaggio di soggetti deboli (in particolare anziani, portatori di handicap, tossicodipendenti, detenuti, minori, ecc…) e servizi strumentali alle imprese sociali.

Benefici e modalità di intervento

Saranno concesse agevolazioni sotto forma di contributi in conto capitale.

Spese ammissibili

Le agevolazioni riguarderanno investimenti materiali/immateriali e spese di gestione; nello specifico saranno considerati ammissibili i costi, al netto di IVA, sostenuti successivamente alla presentazione della proposta progettuale, e comunque entro i dodici mesi dalla data di comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Intensità delle agevolazioni

L’aiuto di Stato di cui al presente Avviso Pubblico, è concesso in conformità di quanto previsto dal Regolamento CE 1998/2006, relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del Trattato agli aiuti d’importanza minore «de minimis».

Il limite massimo del predetto aiuto sarà pari al 75% dell’investimento totale ammesso, e sarà contenuto, in valore assoluto, entro l’importo massimo di 150.000 euro di cui 100.000 euro quale contributo in conto capitale relativamente agli investimenti materiali/immateriali e 50.000 euro quale contributo in conto gestione relativamente alle spese. Si precisa inoltre che il contributo in conto gestione non potrà risultare superiore a un terzo dell’intero contributo.

Prenotazioni online: http://incentivi.lazioinnova.it/bando_fl_impresasociale2/