Al via il Fondo WBO

Indetta la gara per affidare il servizio di gestione del “Fondo per il recupero delle aziende in crisi”. Il Fondo WBO eroga prestiti a tasso zero per i dipendenti che rilevano un’impresa in crisi o a rischio di chiusura per delocalizzazione. Le offerte di gara devono essere presentate entro l'1 febbraio 2021
Al via il Fondo WBO

Lazio Innova, su mandato della Regione Lazio, ha indetto una gara a procedura aperta (art. 60 del D.Lgs. 50/2016) per affidare il servizio di gestione del “Fondo per il recupero delle aziende in crisi” (Fondo WBO), istituito con la Legge Regionale n. 13/2018.

Il Fondo WBO ha lo scopo di sostenere operazioni di “Workers Buy-Out” con le quali i dipendenti di un’impresa in crisi, o a rischio di chiusura per delocalizzazione, si riuniscono in cooperativa e rilevano l’impresa, o una sua parte, per rilanciarla e salvaguardare i propri redditi da lavoro.

Il Fondo WBO ha una dotazione di 8 milioni di euro per erogare prestiti a tasso zero di una durata fino ad otto anni, oltre eventuale preammortamento, a sostegno degli oneri connessi all’acquisizione e alla realizzazione del piano di rilancio.

Chi gestisce il Fondo WBO deve promuoverlo presso i potenziali destinatari; ricevere le domande; effettuare le valutazioni a supporto delle delibere di concessione dei prestiti e curarne la contrattualizzazione, l’erogazione e la fase di rimborso; nonché svolgere tutte le attività connesse ai prestiti erogati, garantendo adeguato monitoraggio e informativa al committente. Deve anche assicurare il supporto ai lavoratori che intendono realizzare un’operazione di WBO e assisterli nella realizzazione del piano di rilancio.

La gara si svolge in modalità telematica e le offerte dovranno essere presentate esclusivamente all’interno della piattaforma e-procurement (https://stella.regione.lazio.it/Portale/index.php/bandi) entro le ore 16:00 dell’1 febbraio 2021.

Tutta la documentazione relativa alla gara è disponibile a questo link.

L’Avviso per l’accesso ai prestiti da parte delle cooperative, anche quelle non ancora costituite, dovrà essere predisposto dal gestore selezionato entro 60 giorni dalla sottoscrizione del contratto.

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova