Al via la challenge StopPlastica: Progettiamo Insieme!!!

Dallo Spazio Attivo di Viterbo, la Regione Lazio lancia una sfida a premi per realizzare progetti di riduzione, recupero e riciclo di plastica. Le iscrizioni scadono il 31 maggio
Al via la challenge StopPlastica: Progettiamo Insieme!!!

La Regione Lazio lancia una nuova iniziativa d’innovazione e cambiamento nell’interesse della conservazione ambientale, una gara per produrre idee innovative nel campo della circular economy.

Attraverso Lazio Innova e in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale di Viterbo, l’Università degli Studi della Tuscia, la Conferenza dei Sindaci per la Sanità nella provincia di Viterbo, l’Ufficio scolastico Provinciale, l’Associazione Nazionale Magistrati e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana, la Regione dà il via al contest dal titolo “Stop Plastica: Progettiamo insieme!!!“.

Una maratona di progettazione che raccoglie nuove proposte per ovviare al problema dello spreco di materiali plastici e del loro smaltimento. L’obiettivo è identificare delle soluzioni inedite per riutilizzare la plastica, riciclarla e limitarne l’uso in ogni ambito.
Per questo, Lazio innova chiama a raccolta imprenditori, startupper, creativi, amministratori e funzionari pubblici, makers, ambientalisti, studenti universitari, ricercatori, tecnici e professionisti, esperti di processi di economia circolare, talent, economisti e ingegneri.

Partecipare alla challenge è semplice: la sfida è aperta a tutti ma con iscrizione obbligatoria (in team da due a sei persone) entro le ore 13 del 31 maggio su stop_plastica.eventbrite.it.

L’evento si svolgerà presso lo Spazio Attivo di Viterbo, in via Faul 20/22, dalle ore 10 di martedì 4 giugno alle ore 18 di mercoledì 5 giugno, e si concluderà con una pitching battle tra i partecipanti. Ai primi tre classificati andranno dei premi in denaro: 2.500 euro al primo, 1.500 al secondo e 1.000 al terzo.

La Maratona si svolgerà in un arco temporale di 32 ore. La challenge sarà coadiuvata da mentor e tutor dell’Università degli studi della Tuscia e degli Spazi Attivi di Viterbo, Bracciano, Civitavecchia e Colleferro. Saranno inoltre a disposizione dei partecipanti 1 Tavoletta grafica Wacom, una Laser cut RAYJET, Fresa CNC, una stampante 3D Sherbot, che potranno essere utilizzate con il supporto di un tecnico specializzato del FabLab della Regione Lazio.

L’evento è promosso all’interno della campagna di sensibilizzazione “Rispettare l’ambiente è salute” coordinata dalla ASL di Viterbo, in occasione della “Giornata mondiale dell’ambiente“.

 

DOCUMENTAZIONE

Call StopPlastica

Regolamento Call StopPlastica

 

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova