Aspettando Maker Faire Rome 2020

Lazio Innova, in vista dell'appuntamento del 10 - 13 dicembre, lancia una call per promuovere la candidatura di nuovi progetti, prototipi e soluzioni sviluppate dall’ecosistema dell’innovazione regionale
Aspettando Maker Faire Rome 2020

Premessa

Lazio Innova, in vista della Rome Maker Faire the European Edition 2020 – Roma, prevista per il 10 – 13 Dicembre p.v., intende promuovere le energie progettuali del proprio territorio, coinvolgendo in un processo partecipativo tutti quei soggetti che sappiano rappresentare il potenziale di innovazione nei diversi settori produttivi, sociali, culturali e nel campo della ricerca.

Con la presente Call si vuole promuovere la candidatura di nuovi progetti, prototipi e soluzioni sviluppate dall’ecosistema dell’innovazione regionale, per qualificare il palinsesto della presenza regionale alla Maker Faire e/o ad eventi ad essa connessi e sostenere lo sviluppo di nuove idee.

Negli Spazi Attivi di Bracciano, Colleferro, Ferentino, Latina, Rieti, Roma, Viterbo, Zagarolo, sedi dei FabLab regionali, i partecipanti, con l’assistenza di tecnici esperti, potranno mettere a punto un prototipo/progetto delle proprie idee attraverso dei percorsi (Faber School) in cui si alterneranno momenti formativi teorico-pratici e di prototipazione. I migliori prototipi/progetti realizzati in ciascuna delle 8 sedi Fablab verranno esposti nello stand fisico/virtuale della Regione Lazio presso la Maker Faire Rome – The European Edition – ottava edizione di Dicembre e/o ad eventi ad essa collegati.

Soggetti destinatari

La Call è rivolta ai seguenti destinatari che abbiano già compiuto 18 anni:

  • makers (inventori, scienziati, artigiani e artisti, ricercatori);
  • rappresentanti per Imprese e Startup in qualsiasi forma giuridica;
  • studenti di Università e ITS.

Obiettivo

La call “Aspettando Maker Faire” si inserisce in una serie di iniziative e percorsi di avvicinamento all’evento “Maker Faire”.
L’obiettivo è quello di stimolare talenti a proporre soluzioni tecnologiche che possano fornire spunti nell’ambito dei settori/temi oggetto delle Faber School. Ai partecipanti sarà offerta la possibilità, a partire da Novembre e in base al programma e al calendario delle Faber School organizzate in ogni sede, di partecipare ad un percorso formativo di 5 giorni finalizzato alla ideazione, progettazione, sperimentazione e realizzazione di un primo prototipo assistiti da tecnici specializzati. Inoltre i partecipanti potranno, in caso di necessità, utilizzare il periodo immediatamente precedente alla Maker Faire (10 – 13 dicembre), per completare i propri progetti e prototipi che saranno poi presentati al pubblico e agli altri stakeholder/community degli innovatori regionali nel corso della Maker Faire.

In particolare, i candidati saranno ammessi a partecipare ad un percorso di preparazione e avvicinamento alla manifestazione all’interno delle quali verranno organizzate 8 Faber School su temi specifici a seconda della sede territoriale coinvolta.
Le Faber School sono percorsi formativi specifici che consentono di acquisire le competenze di base nell’ambito della catena produttiva del Digital Manufacturing per la progettazione e prototipazione dei propri prodotti. Durante tale percorso saranno messi a disposizione dei partecipanti i servizi e le attrezzature degli Spazi Attivi e dei FabLab, sia per favorire opportunità di incontro e “community building” con l’intento di creare team interdisciplinari, sia per consentire la realizzazione dei progetti e dei prototipi, anche avvalendosi delle attrezzature di prototipazione digitale dei FabLab.

Durante il periodo di svolgimento delle Faber School inoltre verranno organizzate in collaborazione con Innova Camera, organizzatrice della Maker Faire, delle Academy di approfondimento di alto livello su tematiche di interesse del mondo maker e oggetto delle Faber.

Progetti candidabili

I progetti realizzati e inerenti al settore/tema oggetto della Faber (come descritte al successivo punto 6), potranno consistere nello sviluppo di:

  • un prototipo;
  • un nuovo oggetto di design;
  • una soluzione innovativa di digital fabrication;
  • un progetto sperimentale.

Il prototipo può anche essere un modello preliminare, mockup, o altro esempio costruito per testare un concept o un processo e può includere eventualmente invenzioni basate su software e App.

Struttura del percorso offerto

  • I soggetti interessati potranno candidarsi ad una delle 8 Faber entro il 25 ottobre.
  • Saranno ammessi a partecipare gratuitamente fino ad un massimo di 12 persone per Faber.
  • Ogni Faber avrà una durata di 5 giornate piene e consecutive e osserverà i seguenti orari:
    10:00 – 18:00. È obbligatorio partecipare ad ogni singola giornata prevista dal programma (eventualmente anche con una modalità a distanza come meglio disciplinato più avanti).
  • Durante il corso delle singole Faber i partecipanti saranno riuniti in gruppi di lavoro che, oltre a seguire il percorso formativo, saranno impegnati in un processo di ideazione, progettazione e realizzazione di un prototipo.
  • Il progetto, se selezionato, sarà presentato alla Maker Faire.
  • Nei giorni successivi alla Faber e antecedenti alla Maker Faire i vari gruppi di lavoro, previo appuntamento con il technical manager di ogni FabLab, potranno completare il prototipo utilizzando i laboratori.
  • Ad ogni partecipante verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
  • Ogni Faber school sarà preceduta da una giornata formativa (Academy) in modalità online sui temi previsti dalle singole Faber. Le Academy saranno tenute, orientativamente 10 giorni prima rispetto all’inizio delle singole Faber, da docenti specializzati messi a disposizione da Innova Camera e sarà aperta, oltre che ai partecipanti delle Faber, a chiunque ne sia interessato.

Calendario, temi e programmi delle Faber School

Bracciano 2 – 6 novembre
IoT e monitoraggio ambientale
L’Internet of Things (IoT o Internet delle cose) comprende tutti quei dispositivi che attraverso la connessione ad internet gestiscono e trasmettono dati per semplificare i processi produttivi e gestionali. Dalle informazioni sul traffico e la gestione dei semafori, fino al controllo ambientale e alla domotica, i dispositivi IoT permettono di raccogliere ed analizzare informazioni per i più svariati usi: dal marketing alla sostenibilità ambientale, dal risparmio energetico all’automazione industriale.
Scopo di questo percorso è introdurre i partecipanti alle tecniche progettuali (elettronica, programmazione, uso e selezioni delle reti e delle tecnologie disponibili) per la creazione dei dispositivi utili alla raccolta e l’elaborazione dei dati, con un occhio di riguardo a quanto concerne il monitoraggio ambientale.

Giorno 1

  • Visita locali FabLab
  • Introduzione alla Fabbricazione Digitale
  • Introduzione all’ IoT – Cos’è e quali possibilità offre
  • I diversi tipi di sensori, le caratteristiche e gli scenari d’uso
  • Definizione dei gruppi e progetti

Giorno 2

  • Architettura delle reti e metodi di connessione
  • Presentazione delle piattaforme hardware e degli ambienti software (Arduino (ESP8266) e Raspberry Pi
  • Introduzione alla programmazione di ESP8266 con Arduino
  • Esercitazioni individuale e/o di gruppo con supervisione

Giorno 3

  • Programmazione di ESP8266 con Arduino
  • Esercitazioni individuale e/o gruppi con supervisione
  • Introduzione a Raspberry Pi

Giorno 4

  • Uso di Node Red per la raccolta e visualizzazione dei dati
  • Esercitazioni individuale e/o gruppi con supervisione

 

Giorno 5

  • Messa in opera della rete
  • Tecniche di troubleshooting
  • Prospettive e tecnologie alternative
  • Esercitazioni e possibili sviluppi

Colleferro — 2 – 6 novembre
Mould Making: come costruire uno stampo.
L’utilizzo in lavorazione 3d delle macchine CNC ad addizione e sottrazione di materiale per realizzare stampi costituiscono un’altra rivisitazione in chiave digitale di tecniche di fabbricazione più tradizionali.
Una settimana intensiva di approfondimento sulle principali tecniche di copiatura mediante stampi per realizzare oggetti solidi da oggetti esistenti o sagome 3D realizzate attraverso la fresa CNC o le stampanti 3D.

Giorno I

  • Benvenuto
  • Casi Studio
  • Brainstorming
  • Software di Modellazione 3d

Giorno 2

  • Software di Modellazione 3d
  • Esercitazioni

Giorno 3

  • Frese a controllo numerico
  • Esercitazioni

Giorno 4

  • Strumenti e Materiali per frese a controllo numerico
  • Esercitazioni

Giorno 5

  • Siliconi al platino
  • Esercitazioni

Ferentino — 23 – 27 novembre
Dall’immagine alla stoffa: il ritratto in digitale.

Le macchine di un Fablab possono essere sicuramente usate per lavorare in modo creativo sui tessuti. Questo nostro percorso formativo vi farà apprendere e sperimentare le tecniche e le tecnologie della fabbricazione digitale moderna applicata alla realizzazione di manufatti tessili in ottica Industry 4.0.

Giorno 1

  • Benvenuto
  • Casi Studio
  • Brainstorming
  • Software per la trasformazione delle immagini

Giorno 2

  • Laser cut per stencil e wood block
  • Esercitazioni

Giorno 3

  • Plotter da Taglio per termovinili
  • Esercitazioni

Giorno 4

  • Stampanti UV su tessuto
  • Esercitazioni

Giorno 5

  • La Ricamatrice
  • Esercitazioni

Latina — 16 – 20 novembre
Tool e accessori per la nautica
Un percorso formativo orientato alla sperimentazione delle tecnologie di fabbricazione digitale per la progettazione e realizzazione di strumenti e accessori nel settore nautico e per gli sport acquatici.
Un approfondimento sui materiali impiegati e una sperimentazione sui processi digitali che potrebbero rendere più sostenibile la produzione.

Giorno 1

  • Benvenuto
  • Casi Studio
  • Brainstorming
  • Software cad

Giorno 2

  • Laser cut su legno
  • Esercitazioni

Giorno 3

  • Laser cut sul sughero
  • Esercitazioni

Giorno 4

  • Software per la Modellazione 3D
  • Esercitazioni

Giorno 5

  • Stampa 3d Fdm in legno
  • Esercitazioni

Rieti — 16 – 20 novembre
Bioedilizia e nuovi materiali sostenibili
Il mondo delle costruzioni è uno dei settori più impattanti a livello energetico e in termini di inquinamento ed emissioni di Co2. Per questo motivo la bioedilizia sta prendendo sempre più piede in tutti gli ambiti della progettazione ingegneristica e architettonica.
Si tratta di integrare soluzioni naturali, poco inquinanti, all’interno del processo di costruzione edile. Nuove sperimentazioni introducono isolanti in paglia, strutture a incastro in legno che impieghino il meno possibile finiture e incollanti chimici. Per questo motivo il FabLab di Rieti propone una faber school dedicata a queste nuove forme di costruzione. I materiali naturali come legno, bambù e paglia saranno lavorati attraverso la tecnologia delle macchine digitali grazie all’utilizzo di software di progettazione parametrica utili per l’ottimizzazione strutturale e per annullare il più possibile gli sprechi e conseguentemente il fabbisogno energetico delle costruzioni.

Giorno 1

  • Introduzione alla bioedilizia ed illustrazione di progetti sostenibili attraverso l’utilizzo di materiali naturali.
  • Suddivisione in gruppi di lavoro e scelta dei temi
  • Brainstorming su come rendere uno scarto di produzione una risorsa per il campo della costruzione.

Giorno 2

  • Approfondimento del software di modellazione tridimensionale Rhinoceros e del suo plugin di progettazione parametrica Grasshopper
  • Elaborazione degli schizzi progettuali
  • Realizzazione delle strutture

Giorno 3:

  • Realizzazione di nuove soluzioni in termini di utilizzo di materie prime
  • Sperimentazioni di nuovi materiali per realizzare elementi costruttivi attraverso l’utilizzo di bambù, paglia, inserti di scarto

Giorno 4:

  • Realizzazione di prototipi funzionali (in scala o in dimensioni reali) dei progetti elaborati con il software di modellazione
    Parametrica
  • Utilizzo della stampante 3d, taglio laser, del tornio e della termoformatrice per poter realizzare dime o stampi per ottenere gli elementi architettonici
  • Utilizzo dei biomateriali creati

Giorno 5:

  • Elaborati finali di progettazione
  • Assemblaggio di tutti i prototipi realizzati
  • Produzione di documentazione fotografica/ video che servano da supporto e da descrizione di tutto l’iter di progetto.

Roma — 23 – 27 novembre
Biomateriali DIY. Creazione, sperimentazione e utilizzo di biomateriali nella fabbricazione digitale
Un affascinante percorso di studio e ricerca sui temi della bio-fabbricazione e della sostenibilità.
I settori produttivi utilizzeranno sempre meno processi chimici irreversibili e saranno sempre più attenti a modelli sostenibili.
Dalle ricette open-source ai prodotti innovativi che usano materiali sostenibili.

Giorno 1

  • Benvenuto
  • Casi Studio
  • Brainstorming
  • Introduzione ai biomateriali

Giorno 2

  • Strumenti, materiali e Ricette Open Source
  • Esercitazioni

Giorno 3

  • Laser cut
  • Esercitazioni

Giorno 4

  • Stampa 3D e Biomateriali
  • Esercitazioni

Giorno 5

  • Test sui materiali e laser cut
  • Esercitazioni

Viterbo — 9 – 13 novembre
Stampa 3D della ceramica
In Italia la ceramica ha una storia antica e ricchissima di sfumature, che ancora oggi resiste ed è diffusa in tutte le regioni italiane grazie ad una importante produzione artigianale, ma anche alla produzione seriale nel campo delle ceramiche tecniche. Come in ogni campo professionale, il progresso tecnologico e le nuove competenze emerse nel mondo lavorativo stanno trasformando i processi di progettazione, fabbricazione e in alcuni casi anche decorazione del mondo della ceramica. La Faber School ha l’obiettivo di introdurre i partecipanti a questa rivoluzione gradualmente, dotandoli degli strumenti necessari a comprendere questo mutamento e permettendogli di far propri strumenti come software di Modellazione 3D, Scansione di oggetti 3D, le tecniche di Stampa3D legate alla ceramica e molto altro ancora.

Giorno 1

  • Visita locali Fab Lab
  • Introduzione alla Fabbricazione Digitale
  • Introduzione a software per il disegno 2D e 3D
  • Definizione dei gruppi e progetti

Giorno 2

  • Introduzione al concetto di CAD / CAM
  • Disegno 2D e Modellazione 3D per la Stampa 3D
  • Esercitazioni individuale e/o gruppi con supervisione

Giorno 3

  • Breve Introduzione alla Modellazione 3D parametrica
  • Introduzione alla Stampa 3D Panoramica delle tecnologie e strumenti attualmente più utilizzati per la Stampa 3D
  • Approfondimento su “Stampa 3D per la ceramica”

Giorno 4

  • Introduzione alla Scansione 3D
  • Panoramica delle tecnologie e strumenti attualmente più utilizzati per la Scansione 3D
  • Esercitazioni individuale e/o gruppi con supervisione
  • Preparazione dell’impasto ceramico per stampa 3D (se necessario)

Giorno 5

  • Presentazione della meccanica e degli strumenti di una stampante 3D per ceramica
  • Preparazione del macchinario
  • Test di stampa con modelli predefiniti
  • Esercitazioni e prototipazioni

Zagarolo — 9 – 13 novembre
Virtual Tour e QR Code
Full immersion di una settimana per conoscere e sperimentare le nuove tecnologie digitali e per fare sviluppo di applicazioni software nel settore del turismo e della valorizzazione del patrimonio artistico.
Dalla generazione di un file tridimensionale per realtà virtuale alla produzione di QR code realizzati mediante macchine a controllo numerico.

Giorno 1

  • Benvenuto
  • Casi Studio
  • Brainstorming
  • Introduzione alla Fotogrammetria

Giorno 2

  • Software di Modellazione 3D
  • Esercitazioni

 

Giorno 3

  • Stampa 3d FDM
  • Esercitazioni

Giorno 4

  • Laser cut
  • Esercitazioni

Giorno 5

  • Stampa digitale UV print e inkjet
  • Esercitazioni
  • Formazione
  • Valutazione e sviluppo dell’idea
  • Realizzazione del prototipo/progetto

In ogni Faber ogni gruppo di lavoro potrà ingegnerizzare, costruire, realizzare e assemblare il proprio progetto, coadiuvato dai tecnici di laboratorio presenti. Oltre alle sessioni formative i FabLab forniranno assistenza per:

  • valutazione delle tecniche e delle tecnologie necessarie alla realizzazione del progetto;
  • ottimizzazione per la realizzazione delle parti con tecnologie disponibili nei FabLab;
    scelta dei materiali e della componentistica meccanica ed elettromeccanica.

In particolare, il partecipante potrà realizzare il proprio progetto utilizzando le attrezzature presenti nei FabLab della Regione Lazio, ossia Stampanti 3D a tecnologia FDM o SLA, laser cutter, frese CNC, OculusVR e Leap Motion.

Per avere una panoramica delle attrezzature presenti in ogni FabLab Regionale i candidati potranno consultare il sito web di riferimento www.laziofablab.it.

A conclusione del programma, il team dovrà fornire una scheda descrittiva del progetto sviluppato corredato da immagini del prototipo realizzato e delle fasi di lavorazione (slides, foto, brevi video).

Le idee sviluppate sono da intendersi quali opere/progetti partecipati da più persone e rimarranno al termine del percorso di proprietà di Lazio Innova.

Nel caso in cui a causa delle restrizioni dettate dalle normative anti-covid o per il sopraggiungere di impedimenti legati alla pandemia in corso, non si potesse procedere con lo svolgimento delle faber in presenza, il percorso sarà strutturato secondo le seguenti modalità:

  • 3 giornate formative online da 2 ore;
  • 1 giornata di team building online da 2 ore;
  • 1 giornata di coprogettazione online da 2 ore;
    prototipazione su appuntamento.

Modalità di presentazione delle domande

Le candidature dovranno essere presentate entro il 25 ottobre 2020 compilando il form online in basso.

 

Selezione dei candidati e criteri di valutazione

Il criterio di selezione dei partecipanti è l’ordine cronologico di arrivo della candidatura.
Alla scadenza del periodo di presentazione delle domande Lazio Innova informerà via email l’accettazione delle candidature.

Indirizzo delle sedi FabLab

Spazio Attivo Lazio Innova Bracciano, Via di Valle Foresta, 6, 00062 Bracciano (Roma)
Spazio Attivo Lazio Innova Colleferro, Via degli Esplosivi, 15, 00034 Colleferro (Roma)
Spazio Attivo Lazio Innova Ferentino, Via Casilina, km 68,300, 03013 Ferentino (Frosinone)
Spazio Attivo Lazio Innova Latina, Via Carlo Alberto 22, 04100 Latina
Spazio Attivo Lazio Innova Rieti, Via dell’Elettronica, snc, 02100 Rieti
Spazio Attivo Lazio Innova Roma, Via Casilina 3/T, 00182 Roma
Spazio Attivo Lazio Innova Viterbo, Via Faul, 20-22, 01100 Viterbo
Spazio Attivo Lazio Innova Zagarolo, Piazza Indipendenza, 18, 00039 Zagarolo (Rm)

Garanzie e manleva dei partecipanti

Ciascun partecipante dovrà dichiarare e garantire che il progetto:
a) è un’opera originale, di cui il partecipante dispone dei relativi diritti di proprietà intellettuale e di sfruttamento economico;
b) non contiene alcun marchio, logo o altro elemento protetto dal diritto di proprietà industriale o diritto d’autore di titolarità di terzi, o che, ove esistano diritti di terzi, il partecipante si sia previamente dotato di tutte le necessarie autorizzazioni e licenze da parte del relativo titolare;
c) non violi altri diritti di terzi, inclusi, tra l’altro, i brevetti, i segreti industriali, diritti provenienti da contratti o licenze, diritti di pubblicità o diritti relativi alla privacy, i diritti morali o qualunque altro diritto meritevole di tutela;
d) non costituisce l’oggetto di contratto con terzi;
e) non contiene alcun contenuto diffamatorio, rappresentazione, considerazione oltraggiosa o qualunque altro contenuto che potrebbe danneggiare il nome, l’onore o la reputazione di Lazio Innova e dei partner o di qualunque altra persona o società;
f) non contiene alcun contenuto di carattere pornografico o sessuale, o contenuto di carattere discriminatorio in qualsivoglia modo (incluse specificamente la discriminazione basata sulla razza, sul sesso, orientamento sessuale, sulla religione e/o credo politico di individui o gruppi), né contenuti che promuovano violenza o lesioni nei confronti di qualsiasi essere vivente o qualunque altro contenuto offensivo, osceno o inappropriato;
g) non contiene alcuna minaccia o alcun contenuto volto a intimidire, molestare, o maltrattare la vita privata di una persona fisica;
h) non costituisce una violazione delle leggi applicabili e non contiene dei contenuti che incoraggiano comportamenti illeciti.
I partecipanti dichiarano espressamente per sé e per i loro aventi causa di manlevare e tenere indenne, integralmente Lazio Innova e i partner dell’Avviso da qualsivoglia rivendicazione, pretesa risarcitoria o richiesta di danno avanzata da qualunque terzo.

Informazioni

Informazioni relative al presente Avviso possono essere richieste a fablablazio@lazioinnova.it

 

 

Le registrazioni sono chiuse

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova