Challenge Retail (R)evolution, vince De Giusti Design

Si è conclusa la sfida di open innovation di Lazio Innova e Arken che ha visto i 6 progetti in gara proporre idee innovative per il negozio retail in grado di competere con l’e-commerce
Challenge Retail (R)evolution, vince De Giusti Design

Si è conclusa questa mattina nello Spazio Attivo di Ferentino la Challenge “Retail (R)evolution” lanciata da Lazio Innova e da Arken Spa per dare vita al negozio al dettaglio del futuro attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie. La sfida era quella di immaginare il negozio retail in grado di competere con il mondo dell’e-commerce.

I finalisti sono stati premiati da: Mauro Buschini, presidente del consiglio regionale; Angelica Schietroma, assessore attività produttive del comune di Ferentino; Luigi Campitelli, direttore operativo Spazi Attivi di Lazio Innova; Moreno Rotondi e Carlo Baldassini di Arken.

L’iniziativa rientra nel programma strategico di Open Innovation che la Regione Lazio ha attivato per mettere in connessione le grandi imprese con la creatività e la competenza di talenti e startup. Un modo per offrire alle giovani imprese del Lazio l’opportunità di raggiungere potenziali investitori e aprirsi a nuovi mercati e per le grandi imprese di trovare idee innovative per il proprio brand.

La collaborazione con Arken, azienda che opera nel settore arredo per i punti vendita, nasce proprio perchè si tratta di una realtà che ha sempre cercato di adottare tecniche innovative, di combinare materiali inediti e di cambiare volto ai negozi al dettaglio.

I progetti che hanno partecipato alla finale sono stati selezionati dopo aver preso parte ad un call pubblicata su lazioinnova.it e al termine di un percorso di mentorship che si è tenuto nello Spazio Attivo di Ferentino.

Sono 6 i progetti che si sono contesi la vittoria:

  • Ecobubble con una idea di negozio completamente “green”, nel quale la vegetazione è un elemento integrante. Punto di forza del progetto, la capacità di assorbire gli inquinanti locali grazie al controllo di alcune variabili come, l’irrigazione, la temperatura, la concimazione, l’umidità, e l’illuminazione;
  • Completamente diverso il progetto di Hendo, che propone soluzioni software per il marketing e la comunicazione di prossimità capaci di attrarre potenziali clienti che si trovano a passare vicino al negozio, di indirizzarli in determinate aree e di ricevere i feedback relativi all’esperienza trascorsa nello store;
  • Innovativa la proposta di De Giusti Design che ha progettato un temporary store, dove modularità, leggerezza, facilità di trasporto e di riutilizzo assumono particolare rilevanza;
  • La proposta di Rebirth si è concentrata sulla profilazione del cliente grazie al riconoscimento ottico. Grazie ad una successiva elaborazione dei dati è possibile effettuare iniziative di marketing particolarmente orientate e mirate;
  • Innovativa la tecnologia proposta dalla società LiFi che usa la luce come elemento per la trasmissione di dati e immagini che giungono al cliente insieme ad una serie di informazioni tecniche ed emozionali;
  • Tra i finalisti i ragazzi di Nage che, forti delle esperienze maturate nel campo dei videogiochi, hanno elaborato un progetto multimediale che prevede installazioni digitali nel negozio.

A vincere il premio in denaro del valore di € 10.000 messo a disposizione da Lazio Innova, il progetto di De Giusti Design. Per tutti i partecipanti un percorso gratuito per lo sviluppo dell’idea di business negli Spazi Attivi regionali.

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova