Energia, due bandi per imprese ed enti locali

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha presentato i due nuovi strumenti messi a punto per promuovere l’efficientamento energetico. […]
Energia, due bandi per imprese ed enti locali

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha presentato i due nuovi strumenti messi a punto per promuovere l’efficientamento energetico. Si tratta del bando Smart Energy Fund dedicato alle imprese e della Call destinata a sostenere l’efficienza energetica degli edifici pubblici. In tutto a disposizione oltre 28 milioni di euro di fondi europei del FESR.

All’evento erano presenti gli assessori regionali allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani, e alle Infrastrutture, Politiche Abitative e Ambiente, Fabio Refrigeri.

  • Smart Energy Fund – La prima delle due misure è finalizzata a sostenere la realizzazione di investimenti di riduzione delle emissioni delle Pmi (comprese le attività commerciali e artigiane) del Lazio. Queste ultime potranno beneficiarne sia che realizzino direttamente l’investimento, sia che beneficino di un programma realizzato tramite un soggetto terzo (un Ftt Provider). Per la presentazione delle domande è previsto un click day il 10 dicembre 2015. Il bando è finanziato con i fondi POR FESR 2007-2013 (la Commissione Europea ha infatti prorogato il termine per poter utilizzare i fondi della vecchia programmazione destinati alle azioni di ingegneria finanziaria fino al 31 marzo 2017) per un ammontare di 15 milioni di euro; gli investimenti previsti devono essere di minimo 10mila euro. I fondi saranno concessi a sportello, tramite mutuo a tasso zero, che per importi fino a 500.000 euro non necessiterà di un cofinanziamento e potrà essere restituito in 5 anni (salvo alcune eccezioni per cui potrà essere prolungato fino a 10 anni). Per gli importi superiori a 500.000 euro – e fino ad un massimo di 1 milione – dovrà essere presente un contestuale cofinanziamento da parte di una banca scelta dal richiedente, nella misura minima di un terzo del prestito agevolato. Ampia la gamma di investimenti energetici, da realizzarsi obbligatoriamente nel Lazio, che potranno essere finanziati, come ad esempio l’istallazione di pannelli solari termici, di apparecchi a Led, di impianti a biomassa legnosa o di caldaie a condensazione o la sostituzione di serramenti e infissi. Il bando è pensato per avere una procedura di valutazione snella. Per i prestiti inferiori ai 500.000 euro ci si baserà su pochi parametri di agevole e rapida valutazione, mentre per i prestiti superiori a questo importo e quindi cofinanziati Lazio Innova si atterrà alle valutazioni effettuate dalla banca che ha deliberato il cofinanziamento. VAI ALLA SCHEDA INFORMATIVA SMART ENERGY FUND
  • La seconda misura presentata è una call destinata a sostenere la realizzazione di investimenti di efficientamento energetico di edifici pubblici da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Finanziata con fondi POR FESR 2014-2020, ha una dotazione di 13,2 milioni di euro e concederà un contributo pari al 100% delle spese ammissibili per interventi di un’entità compresa tra i 200.000 e i 700.000 euro e con una durata massima di 24 mesi. Potranno presentare una candidatura i Comuni e le Province del Lazio, Roma Capitale, la Città Metropolitana e i Municipi di Roma (per tramite di Roma Capitale). Gli immobili ammissibili sono le sedi di enti locali, le strutture di servizi socio-educativi (asili nido, scuola dell’infanzia, scuole primarie e secondarie), le strutture sportive (palestre, piscine e campi sportivi) e le strutture eroganti servizi sociali. Ciascun ente potrà presentare un numero di candidature massimo a seconda della popolazione residente: 3 candidature per i Comuni con oltre 20mila residenti; 2 candidature per i Comuni tra 20mila e 5mila residenti; 1 candidatura per i Comuni con meno di 5mila residenti; 10 candidature per Roma Capitale; 3 candidature per le Province e la Città Metropolitana. Le domande potranno essere presentate dal 6 novembre fino all’11 gennaio 2016VAI ALLA SCHEDA INFORMATIVA CALL FOR PROPOSAL

Sfoglia la galleria fotografica

Durante l’evento, inoltre, sono stati illustrati i risultati conseguiti con i 105 milioni di euro messi in campo dalla Regione nel 2013 – sempre per l’efficientamento energetico di imprese, anche agricole ed edifici pubblici – con la riprogrammazione del Fesr e del Psr 2007-2013 (30 milioni afferivano al Psr; 75 milioni di euro al Fesr). In tutto 312 gli interventi attivati. Questa pubblicazione contiene informazioni sui progetti finanziati.

www.lazioeuropa.it

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova