Regione Lazio, premiati i vincitori della sfida “Sicurezza del Firmware”

ASC27 si è aggiudicato il primo premio da 20mila euro messo in palio da Lazio Innova insieme a servizi specialistici
Regione Lazio, premiati i vincitori della sfida “Sicurezza del Firmware”

Premiati i vincitori della Open Innovation Challenge “Sicurezza del Firmware” lanciata dalla Regione Lazio, Lazio Innova e Telsy — società del Gruppo TIM specializzata in cybersecurity e crittografia — con l’obiettivo di trovare soluzioni tecnologiche innovative a protezione del software di apparati integrati .

L’iniziativa rientra nel programma strategico di Open Innovation della Regione Lazio, con l’obiettivo di mettere in connessione grandi imprese già attive sui mercati con le energie, la creatività e la competenza di talenti e startup.

“L’ecosistema dell’innovazione del Lazio sta diventando sempre più forte e sempre più connesso con il tessuto produttivo ‘tradizionale’ – ha dichiarato Paolo Orneli, assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione –  È il risultato di una strategia avviata dalla Regione per promuovere l’innovazione e il trasferimento tecnologico attraverso la connessione tra startup, innovatori del mondo della ricerca e le nostre imprese. Ma questo processo di crescita rende sempre più necessario aumentare l’attenzione dedicata agli aspetti della sicurezza dei processi informatici e digitali, ed è per questo che abbiamo voluto partecipare assieme a Telsy a questo importante progetto focalizzato sullo sviluppo della cybersecurity. Cybersecurity che è appunto, assieme a digitalizzazione e innovazione, uno dei concetti chiave su cui vogliamo puntare per garantire la competitività delle nostre imprese e dare opportunità di crescita e di lavoro ai giovani talenti che operano sui nostri territori. Insieme possiamo vincere la sfida per costruire un nuovo modello di sviluppo economico più sostenibile e tornare a crescere”.

“Siamo molto orgogliosi di aver contribuito a questa importante iniziativa al fianco della Regione Lazio e di Lazio Innova – ha dichiarato Luca Iuliano, engineering director di Telsy – . Riteniamo importante valorizzare i talenti dell’innovazione perché soltanto in questo modo possiamo accelerare e promuovere nuove competenze nella cybersecurity. Il progetto punta infatti a far emergere lo spirito imprenditoriale di startup e aziende e dare voce a chi è capace di trasformare idee e proposte in opportunità di business”.

Sono 4 i team che hanno partecipato con successo a un percorso di mentorship con esperti di Telsy e Lazio Innova, finalizzato a definire le proposte di business e renderle praticabili e coerenti rispetto alle esigenze della challenge:

  • ASC27 s.r.l., con un progetto che prevede l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per scoprire minacce all’interno di dispositivi IOT – Già vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali tra cui il premio come migliore startup nella European AI Startup Pitch Competition al WAIC (World Artificial Intelligence Conference) di Shanghai. Fa parte dell’NVidia Inception Program ed è membro di AFCEA, dove si distingue per l’innovatività delle soluzioni presentate in campo CyberSecurity
  • Tnet, con la creazione di un framework che permette di utilizzare le specifiche del Firmware Update over the Air della LoRa senza perdere in sicurezza – L’impresa è impegnata nella trasformazione digitale di organizzazioni complesse grazie alla capacità di ingegnerizzazione di soluzioni eterogenee, integrando applicazioni in cloud, reti intelligenti di ultima generazione, sensoristica iot e competenze sulla data protection e cybersicurity
  • D&P Electronic Systems, con una soluzione hw/fw/sw che utilizza la crittografia e l’autenticazione per rendere sicuro il boot di dispositivi basati su tecnologia Microprocessori/FPGA – L’azienda fornisce soluzioni di digital signal processing, embedded control systems, sub-system production, assembly, testing e integration e fornisce l’hardware, il software e le competenze necessarie a garantire un rapido time to market. I prodotti di D&P sono interoperabili con gli standard del settore come PMC, PCI, Compact PCI, PCI Express® e VME, con i più diffusi sistemi operativi come Microsoft Windows™, Linux e VxWorks™
  • Sea Sky Technologies, con una soluzione relativa al firmware update per dispositivi IoT basato su blockchain – L’impresa nasce come progetto comune di tre ex Ufficiali della Marina Militare Italiana con più di 25 anni di esperienza sul campo in vari settori operativi della Difesa. Il comune background di studio e di lavoro dei componenti la società permette a Sea Sky Technologies di possedere una competenza di ampio spettro nei vari domini di interesse in ambito Difesa e Sicurezza. Questo ha permesso all’azienda di sviluppare ed elaborare un progetto di ricerca teso a proteggere una rete di sensori IoT resa sicura dallo scambio di chiavi di crittografia su infrastruttura PKI-like

ASC27 si è aggiudicato il primo premio da 20mila euro messo in palio da Lazio Innova insieme a servizi specialistici. Secondo classificato D&P Electronic Systems che riceverà una serie di  servizi specialistici per lo sviluppo del progetto. Terzi ex aequo Tnet e Sea Sky Technologies.

 

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova