Stradarolo 2019 Plastic Free

A Zagarolo dal 13 al 15 settembre, tre giorni di musica, teatro, danza, cinema e parole. Con Giobbe Covatta, Ulderico Pesce, Nada, Ascanio Celestini, Rocco Papaleo, Marco Tardelli, Giuseppe Cederna, Peppone Calabrese, Tetes De Bois
Stradarolo 2019 Plastic Free

A Zagarolo dal 13 al 15 settembre, dopo 4 anni di assenza, torna Stradarolo uno degli eventi più creativi ed originali che si siano mai affacciati alle porte di Roma. Festival multidisciplinare per vocazione, Stradarolo propone decine di performance artistiche, dal teatro alla danza, dalla musica alle semplici parole, utilizzando il parametro artistico come elemento di catalizzazione di impegno, passione, cultura.

Il Festival, organizzato quest’anno in collaborazione con lo Spazio Attivo di Zagarolo, è alla sua ventesima edizione. Da sempre l’attenzione è centrata sui pendolari che costituiscono il modo e il moto perpetuo di chi vive alle porte di una metropoli. Stradarolo ha sempre avuto a cuore le tematiche ambientali. Quest’anno il tema è il Plastic Free. 

Stradarolo è il festival delle idee, della lettura, dei percorsi, della interpretazione degli spazi: corriere che diventano teatri ambulanti, spettacoli di fronte alle pompe di benzina, pianoforti agli svincoli stradali, danza contemporanea sul sagrato della chiesa, interviste a popolari voci della musica leggera affacciati ad un balcone in piazza del Genio a Zagarolo, un film straordinario proiettato fra i vicoli e disegni giganti sui muri di un palazzo principesco.

Andrea Satta, direttore artistico visionario, sempre in bilico tra la professione di pediatra e la passione della musica con i Têtes de Bois e mille altri progetti cui ha dato vita negli anni, ha costruito un percorso artistico strabiliante, riuscendo a fare di Marco Tardelli, calciatore ed eroe-mundial che tutti conoscono, un capo-comico su una corriera; mettere Giobbe Covatta in un incontro con i ragazzi di Friday For Future; parcheggiare Ulderico Pesce in una stazione di servizio a parlare di petrolio e di ambiente, far partecipare Ascanio Celestini al dibattito sul caso cinematografico italiano dell’anno “Selfie” insieme all’autore Agostino Ferrente, ascoltare Nada parlare e suonare durante un incontro sulla musica d’autore o vedere Rocco Papaleo partecipare al sentito omaggio a Francesco Di Giacomo.

Sono solo un assaggio di cosa avverrà nella tre giorni a Zagarolo.

Per informazioni: www.facebook.com/stradarolo/

Programma Stradarolo 8 settembre

 

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova