Il numero delle domande correttamente protocollate tramite il portale Fare Lazio (35.845) è oltre 5 volte superiore al numero di domande che possono essere accolte in considerazione delle risorse disponibili; pertanto, lo sportello per la presentazione delle domande di finanziamento è chiuso (determinazione n. G04591 del 20 aprile 2020).

Sezione V “FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO” 51,6 milioni di euro
POR FESR Lazio 2014-2020, Asse 3 – Competitività Azione 3.6.1 e Risorse regionali
Dotazione: 51,6 milioni di euro

Compilazione e invio modulo di domanda tramite portale www.farelazio.it: a partire dalle ore 10 del 10 aprile 2020 Presentazione domande tramite portale www.farelazio.it: a partire dal 20 aprile 2020

 

Obiettivi

Con una gara pubblica la Regione Lazio, tramite Lazio Innova, ha affidato al Raggruppamento Temporaneo d’Imprese (R TI) Artigiancassa e Medio Credito Centrale la gestione degli strumenti finanziari e degli interventi a sostegno dell’accesso al credito, finanziati con Fondi Strutturali e di Investimento europei e con fondi regionali. Il RTI gestisce attraverso la piattaforma telematica www.farelazio.it i diversi interventi del programma FARE LAZIO.
Tra questi, il Fondo Rotativo per il Piccolo Credito (FRPC) è finalizzato a fornire una tempestiva risposta alle MPMI con esigenze finanziarie di minore importo, minimizzando i costi, i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione.

Il Fondo è suddiviso in cinque sezioni: la Sezione V è destinata  ad erogare prestiti alle imprese danneggiate dall’epidemia di COVID 19

Il Fondo

Sui circa 115 milioni di euro totali di dotazione, il Fondo per il Piccolo Credito riserva una quota di 51,6 milioni alle imprese la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19.

Destinatari

Micro, Piccole e Medie Imprese, inclusi Liberi Professionisti, Consorzi e Reti di Imprese aventi soggettività giuridica che

  • abbiano fino a nove dipendenti (ULA 2019);
  • siano costituite entro la data dell’8 marzo 2020;

I Destinatari al momento della presentazione della domanda devono:
– essere iscritte al Registro delle Imprese
– avere Sede Operativa nel territorio del Lazio
– ovvero, nel caso dei Liberi Professionisti, essere titolari di partita IVA attiva e avere Domicilio
Fiscale nel Lazio
– avere una esposizione complessiva limitata ad euro 100.000 nei confronti del sistema bancario sui
crediti per cassa a scadenza, rilevabile dalla Centrale dei Rischi Banca d’Italia, riferita all’attività di impresa.

I Destinatari, alla data di presentazione della domanda, devono attestare tutti i requisiti mediante dichiarazione autocertificata ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000 e in particolare devono dichiarare:

  • di aver subito danni a causa dell’emergenza COVID-19, per effetto della sospensione o della riduzione dell’attività;
  • di avere un fabbisogno di liquidità pari ad almeno euro 10.000 in conseguenza dei danni subiti.

Inoltre, con riferimento al 31 dicembre 2019:

  • di non presentare sofferenze e/o sconfinamenti in Centrale dei Rischi Banca d’Italia;
  • non aver subito nell’ultimo anno la revoca per inadempimento di finanziamenti e/o affidamenti
    bancari
  • non essere oggetto di protesti e/o di iscrizioni e/o trascrizioni pregiudizievoli, con esclusione di
    quelle volontariamente concesse

Non è necessario allegare alla domanda i bilanci né i dati contabili.

 

Natura del finanziamento

L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero a copertura delle esigenze di liquidità derivanti dall’emergenza Covid-19 con le seguenti caratteristiche:
– importo: 10.000 euro
– durata minima: 12 mesi
– durata massima: 60 mesi
– preammortamento solo per finanziamenti di durata superiore a 24 mesi
– durata preammortamento massimo 12 mesi
– rimborso a rata mensile costante posticipata

 

Essendo i finanziamenti destinati a copertura di esigenze di liquidità, non è richiesta alcuna documentazione relativa alle spese sostenute con le somme erogate.
Ogni MPMI può ottenere un solo finanziamento a valere sulla Sezione V.

 

Presentazione della domanda

Le richieste di accesso all’agevolazione a valere sulla Sezione V del FRPC possono essere presentate esclusivamente online sul portale www.farelazio.it, accedendo alla pagina dedicata al “Fondo Rotativo per il Piccolo Credito”.

La registrazione utente sul portale www.farelazio.it è già operativa ed è possibile compilare e firmare il modulo di domanda dalle ore 10 del 10 aprile.
La protocollazione della domanda, che definisce l’ordine cronologico delle richieste, sarà consentita sul portale www.farelazio.it a partire dalle ore 10 del 20 aprile 2020.

 

Informazioni

Per informazioni sul funzionamento dei bandi, sul processo istruttorio delle pratiche di agevolazione e per risolvere problemi tecnici ulla piattaforma contattare:

NUMERO VERDE 800 979 780
Per informazioni sugli adempimenti e altro inviare una mail a info@farelazio.it
Scheda Fondo Rotativo Piccolo Credito Emergenza COVID-19