AVVISO PUBBLICO “GENERIAMO PARITA’ Progetti per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere ai sensi della DGR n.500 del 2017”

Presentazione domande: dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso pubblico sul sito di Lazio Innova entro e non oltre le 17.00 del 15 gennaio 2018.

Obiettivo
La Regione Lazio, nel rispetto della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, adottata ad Istanbul l’11 maggio 2011, e dei principi costituzionali, riconosce che ogni forma e grado di violenza contro le donne rappresenta una violazione dei diritti umani fondamentali ed ostacola il raggiungimento della parità tra i sessi.
Per questo, sin dal 2014, la Regione Lazio si è dotata di una legge regionale (L.R. 19 marzo 2014, n. 4 “Riordino delle disposizioni per contrastare la violenza contro le donne in quanto basata sul genere e per la promozione di una cultura del rispetto dei diritti umani fondamentali e delle differenze tra uomo e donna”) che istituisce un fondo dedicato con un finanziamento di 1 Milione di € all’anno per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere e per la promozione di una cultura nel rispetto dei diritti umani fondamentali e delle differenze tra uomo e donna.
Il presente Avviso Pubblico ha l’obiettivo di finanziare progetti volti ad informare e sensibilizzare i destinatari degli interventi rispetto al tema della violenza di genere.

Destinatari 
associazioni di promozione sociale così come definite dalla L.R. 22/99 e smi;
organizzazioni di volontariato così come definite dalla L.R. 29/93 e smi;
istituzione scolastiche di ogni ordine e grado (per la sola misura 1)

Progetti ammessi a contributo 
L’importo del contributo a copertura del 100% delle spese ammesse e sostenute è pari ad un massimo di 20.000,00 euro a progetto al lordo di eventuale IVA e altri oneri di legge.
I progetti dovranno essere attuati entro 12 mesi dalla data di sottoscrizione dell’atto di accettazione del contributo.

I progetti ammissibili sono attivabili all’interno di 2 specifiche misure d’intervento:

Misura 1: “Promozione della cultura del rispetto e dell’uguaglianza tra i sessi tenuto conto della pari dignità e delle differenze di genere”.
Nell’ambito di questa misura sono ammissibili progetti rivolti agli studenti e alle studentesse delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, volti a sensibilizzare ed educare gli studenti alla parità di genere e al rispetto delle differenze, con l’obiettivo di superare i modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini e gli atteggiamenti di prevaricazione.

Misura 2: “Promozione di progetti rivolti agli uomini”.
Sono attivabili progetti rivolti a:
a) uomini che si sono resi responsabili di violenza e/o che si sentono in difficoltà nel gestire le proprie relazioni affettive. In questo caso i progetti devono contemplare percorsi, anche innovativi, di presa di consapevolezza del comportamento violento e/o di superamento delle difficoltà nel gestire le relazioni affettive da parte degli uomini maltrattanti, finalizzati ad offrire loro strumenti di cambiamento per costruire relazioni interpersonali liberi da comportamenti violenti e di sopraffazione;
b) uomini ai quali trasmettere messaggi chiari sul rispetto di genere.
Nell’ambito di questa sotto misura sono ammissibili progetti aventi ad oggetto campagne di sensibilizzazione e informazione sul tema della violenza maschile contro le donne, rivolti anche ad organismi/realtà che operano in contesti di promozione sportiva, ricreativa, formativa, artistico /culturale ecc.

Istruttoria
L’istruttoria delle domande sarà effettuata in base ai seguenti criteri:
A) rispetto dei requisiti di ammissibilità dei soggetti candidati.
B) conformità formale delle domande presentate.

Al termine della fase istruttoria verrà elaborato l’elenco contenente i soggetti ammessi.

L’elenco sarà pubblicato su questo sito e sul sito istituzionale della Regione Lazio www.regione.lazio.it/rl_pari_opportunita

Le domande 
La domanda dovrà essere predisposta, a pena di inammissibilità, utilizzando la modulistica allegata al presente Avviso e scaricabile dal sito www.biclazio.it . La domanda e gli allegati, con allegata copia del documento di identità, in corso di validità, del rappresentante legale del soggetto proponente, debitamente sottoscritta, dovranno essere inviati tramite PEC all’indirizzo generiamoparita@pec.biclazio.it  entro e non oltre le 17.00 del 15 Gennaio 2018.

Dovrà essere trasmessa la seguente documentazione:

a) se il soggetto proponente è un’ associazioni/organizzazione:
domanda di partecipazione e autocertificazioni (All.1);
formulario di progetto e relativi CV richiesti (all.2);
lettere di adesione degli istituti scolastici per la misura 1 (all.3);
lettere di adesione di altri organismi (all.4);
autocertificazione Antimafia (all.5)
atto costitutivo e statuto.

b) se il soggetto proponente è un istituto scolastico:
domanda di partecipazione e autocertificazioni (All.1 BIS);
formulario di progetto e relativi CV richiesti (all.2);
lettere di adesione di altri organismi (all.4);
autocertificazione Antimafia solo se soggetto privato (all.5)

Qualsiasi informazione sul presente Avviso e sui relativi allegati potrà essere richiesta, dal giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso entro e non oltre dieci giorni prima della scadenza per la presentazione delle proposte progettuali, inoltrando una mail all’indirizzo info.generiamoparita@lazioinnova.it .
Le risposte verranno pubblicate su questo sito in forma di FAQ.

Per la presentazione della domanda, occorre compilare tutta la documentazione scaricabile da questa pagina.

 

MATERIALE E LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE