The car of the future, le 6 idee selezionate

Giovedì 12 gennaio avrà inizio il percorso di accompagnamento per le 6 startup/team selezionati nell’ambito della challenge The car of […]
The car of the future, le 6 idee selezionate

Giovedì 12 gennaio avrà inizio il percorso di accompagnamento per le 6 startup/team selezionati nell’ambito della challenge The car of the future, prima iniziativa di Open Innovation lanciata dalla Regione Lazio insieme ad Euro Engineering.

Le 6 soluzioni finaliste, selezionate da un Advisory Board composto da Paolo Marini (referente cluster Future Vehicle Technologies -Presidente Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Unindustria), Antonio Carcaterra (Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale Università La Sapienza),  Alfredo Babusci (Branch Manager Euro Engineering), Walter Nesci (MM Technology Innovation – System and SW Engineering Center Senior Manager presso Magneti Marelli) e Michela Michilli (Ecosistemi Startup – Lazio Innova S.p.A.) usufruiranno di un percorso di mentorship con esperti del settore.

La prima sessione vedrà la partecipazione di mentor provenienti da Euro Engineering e da Digital Magics.

Il percorso prevede 4 incontri, durante il quale i finalisti potranno migliorare e definire al meglio le soluzioni proposte in modo che soddisfino il bisogno di innovazione espresso dalla challenge.

Ecco una sintesi delle 6 idee selezionate:

  • EAGLE AUTOMATION – nuovo sistema integrato di sensoristica a supporto della guida automatica che porta il metodo di navigazione/orientamento al momento utilizzato solo nel settore aerospaziale, nel mondo dell’automotive.
  • G-TEV (Gear system Tilting Electric Vehicle) – veicolo a tre ruote, dove gli aspetti di natura cinematica relativi alla fruibilità del mezzo si combinano con quelli di natura elettromeccanica, rivolti a fornire caratteristiche di autonomia e potenza tali da pareggiare quelli offerti da un motore termico.
  • PEDIUS PER LE CONNECTED CAR – Pedius è un sistema di comunicazione che abbatte le barriere digitali alla comunicazione rispondendo all’esigenza delle persone sorde di poter utilizzare il telefono in maniera autonoma utilizzando le tecnologie di riconoscimento e sintesi vocale. L’idea di Pedius per le Connected Car è quella di estendere la versione per smartphone ai sistemi integrati nelle Connected Car di nuova generazione per permettere alle persone sorde di comunicare tempestivamente con i servizi di assistenza in caso di emergenza.
  • RESONANCE AI – piattaforma software ideata per sfruttare l’Internet of Things (IoT) e l’intelligenza artificiale (AI), per creare predizioni e reazioni contestuali basate sulla vita dell’utente, attraverso l’analisi real-time dei suoi dispositivi, in particolare degli input che provengono da auto connesse, wearable devices, smartphone, sistemi di domotica e potenzialmente ogni sistema connesso ad internet.
  • REAL 360 – sistema innovativo, che offre un nuovo modo di interpretare le riprese ed i contenuti video fino a renderli interattivi, con un grandissimo potenziale per i sistemi di guida automatica.
  • SNAPBACK DRIVEMODE – interfaccia uomo-macchina che permette a chi guida un veicolo di accedere in modo sicuro alle principali funzionalità dello smartphone: messaggi, chiamate, musica e navigazione.
Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova