Venture capital, FITEC Lazio investe 7,3 milioni per aumento di capitale di Termo Spa

Con questo nuovo round, il fondo parallelo di investimento alternativo cofinanziato da Lazio Innova aumenta il capitale nella società attiva nel greentech e impegnata a ridurre i consumi energetici degli edifici residenziali con servizi collegati ad alto valore aggiunto. Le risorse dell’aumento saranno utilizzate per sostenere la crescita organica di tutte le linee di business e gli investimenti in Ricerca e Sviluppo
Venture capital, FITEC Lazio investe 7,3 milioni per aumento di capitale di Termo Spa

Fondo Italiano d’Investimento SGR, attraverso Fondo Italiano Tecnologia e Crescita – “FITEC” e Fondo Italiano Tecnologia e Crescita Lazio – “FITEC Lazio”  (fondo parallelo di investimento alternativo cofinanziato da Lazio Innova), ha agito come lead investor nel Round C da oltre 7,3 milioni di euro di aumento di capitale in Termo Spa, società attiva nel greentech, impegnata a ridurre i consumi energetici degli edifici residenziali con servizi collegati ad alto valore aggiunto.

Termo installa sistemi di efficienza energetica con un particolare focus sui prodotti HVAC (riscaldamento, ventilazione e aria condizionata). La società, inoltre, opera sul mercato in qualità di general contractor per progetti edilizi, chiavi in mano, di riqualificazione energetica di edifici con sconto del bonus fiscale in fattura, oltre che nel Business Process Outsourcing (BPO) per conto delle banche facilitando lo scambio di crediti d’imposta ambientali.

Insieme a FITEC e FITEC Lazio hanno partecipato all’operazione anche Mercurio Holding – Proximity Capital, Mediaset, AATech (veicolo del Fondatore e Presidente di Termo spa, Alessandro Andreozzi), l’Amministratore Delegato di Termo spa Gabriele Basile, e l’angel investor già azionista della Società Pierluigi Di Paolo.

Le risorse dell’aumento di capitale raccolte saranno utilizzate per sostenere la crescita organica di tutte le linee di business e gli investimenti in Ricerca e Sviluppo.

Dal primo ingresso nel capitale da parte del nuovo pool di investitori, lo scorso dicembre 2020, Termo ha notevolmente sviluppato le sue tre linee di business. Un percorso che consente di stimare il raggiungimento della soglia dei 20 milioni di ricavi per il 2021, con una crescita superiore al 400% rispetto allo scorso anno. Il consolidamento dell’attività ha avuto un effetto positivo sull’organico: grazie ai 70 nuovi dipendenti inseriti nello staff, a fine settembre erano 120 le risorse impegnate complessivamente in azienda.

Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, ha dichiarato “l’investimento in realtà strategiche come Termo è un esempio di come le politiche a sostegno dell’innovazione nella nostra Regione possano oggi contare su strumenti consolidati a favore del finanziamento del rischio, che coniugano risorse pubbliche e private, a vantaggio non solo del nostro territorio ma di tutto il Paese”.

Gabriele Basile, Amministratore Delegato di Termo, ha dichiarato “Termo sta raggiungendo sfidanti obiettivi nell’ambito della riqualificazione energetica basata su una significativa digitalizzazione del controllo dei consumi domestici. Come operatore indipendente nel settore greentech, Termo in pochi mesi ha triplicato le installazioni di sistemi di efficienza energetica per il riscaldamento e il condizionamento dell’aria, puntando nell’anno a superare le 10.000 unità installate. Siamo inoltre diventati leader nei servizi di certificazione dei crediti Ecobonus per le banche e inoltre, in qualità di General Contractor e Società di Ingegneria abbiamo chiuso con successo decine di progetti Eco-Sismabonus 110. La fiducia dei soci nel progetto Termo è un ulteriore stimolo per la crescita e per la motivazione del team che ad oggi sta affrontando delle sfide tanto emozionanti quanto complesse”.

Mauro Pretolani, Senior Partner di Fondo Italiano d’Investimento, ha dichiarato “a meno di un anno dal nostro ingresso, Termo conferma la propria capacità di crescere molto velocemente. Come FITEC e FITEC Lazio continuiamo a sostenerne lo sviluppo, con capitali e competenze adeguati per supportare l’innovazione tecnologica necessaria a digitalizzare i servizi forniti, continuando a contribuire all’efficientamento energetico su scala significativa”.

Andrea Ciampalini, Direttore Generale di Lazio Innova, ha dichiarato “L’ulteriore investimento in Termo, che vede il coinvolgimento rilevante del Fondo di Fondi “FARE Lazio” della Regione Lazio, va a supportare una realtà imprenditoriale che opera in un settore, il green tech, a forte rilevanza strategica per questo territorio”.

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova