Credito alle imprese, ecco i bandi della Regione Lazio

Opportunità offerte dalla programmazione europea 2021-2027, in arrivo anche il Fondo Patrimonializzazione Pmi. Domande online su farelazio.it

Sono aperti tre dei quattro strumenti finanziari a valere sul fondo FARE Credito 2021-2027, con i quali la Regione Lazio sostiene le imprese del territorio con l’obiettivo di fare fronte all’attuale, difficile situazione economica.

Il fondo è gestito dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito da Artigiancassa e Mediocredito Centrale e comprende quattro misure del valore complessivo di 70 milioni di euro: Nuovo Fondo Piccolo Credito Energia, Nuovo Fondo Piccolo Credito – sezione ordinaria, Nuovo Fondo Futuro e Fondo Patrimonializzazione PMI.

Di seguito i bandi aperti:

Nuovo Fondo Piccolo Credito Energia: finanziato dal PR FESR 2021-2027, concede prestiti agevolati (tasso zero) da 10.000 a 50.000 euro a micro, piccole e medie imprese per investimenti finalizzati a ridurre il consumo energetico e, nella misura massima del 30% per capitale circolante. Presentazione delle domande online sul portale Fare Lazio fino a esaurimento delle risorse disponibili.
Per saperne di più.

Nuovo Fondo Piccolo Credito – sezione ordinaria (PR FESR 2021-2027): in continuità con l’analogo strumento già attivato con successo nel 2014-2020, ha l’obiettivo di contribuire a ridurre il fallimento del mercato del credito nella Regione Lazio. Il fondo concede prestiti a tasso zero di importo tra i 10.000 e i 50.000 euro, a copertura del fabbisogno per investimenti di qualsiasi tipo. I prestiti non potranno essere finalizzati al rimborso di altri debiti finanziari, né a mera liquidità. Presentazione delle domande online sul portale Fare Lazio fino a esaurimento delle risorse disponibili.
Per saperne di più.

Nuovo Fondo Futuro: lo strumento finanziario è attivato nell’ambito del PR FESR 2021-2027; il bando aperto è finanziato con le economie del Fondo Futuro già attivato a valere sul POR FSE Lazio 2014-2020, e sostiene con prestiti da 10.000 a 25.000 euro a tasso zero i progetti di investimento delle microimprese in fase di avviamento. L’obiettivo è contrastare l’economia sommersa e sostenere la nuova occupabilità, l’autoimpiego e l’inclusione di lavoratrici e lavoratori con contratti atipici. I prestiti non potranno essere finalizzati al rimborso di altri debiti finanziari, né a mera liquidità. Presentazione delle domande online sul portale Fare Lazio dal 31 gennaio 2023 al 2 marzo 2023.
Per saperne di più.

In arrivo anche il bando del Fondo Patrimonializzazione PMI (PR FESR 2021-2027): lo strumento eroga prestiti a tasso zero, da un minimo di 50.000 a un massimo di 500.000 euro, a fronte di aumenti di capitale sottoscritti e versati dai soci esistenti o da nuovi soci, determinando così anche un miglioramento della capacità finanziaria dell’impresa. I prestiti non possono essere finalizzati al rimborso di altri debiti finanziari né a mera liquidità. Presentazione delle domande online sul portale Fare Lazio.