I termini per la presentazione delle candidature sono stati prorogati fino alle ore 13.00 del 29 ottobre 2021.

Le Scienze della Vita rappresentano un ambito ad alto contenuto tecnologico in cui il Paese, e in particolare il Lazio, vantano forti eccellenze.

È un comparto dinamico, caratterizzato da una grande attenzione verso l’innovazione e le cui imprese vedono nei big data, nell’automazione dei processi e nella loro digitalizzazione, contestualmente alla ricerca della riduzione dell’impatto ambientale, nuove opportunità da cogliere e su cui investire.

Le nuove tecnologie aprono nuove frontiere a tutte le attività: dalla ricerca, che può diventare più produttiva e rendere disponibili in minor tempo nuove terapie, alla produzione, che può divenire più efficiente, fino alla cura dei pazienti, che integra farmaci, diagnostica di precisione, device, servizi di assistenza.

In questo contesto, nell’ambito del Progetto “Potenziamento della Rete Spazio Attivo“– Misura D) azione 3 (POR FESR 2014-2020) Lazio Innova ha attivato il laboratorio di micro-innovazione “LAB SVita”, con l’obiettivo di supportare i processi di innovazione delle imprese che operano nelle Scienze della Vita e favorire il dialogo e la collaborazione tra queste, le startup e i soggetti impegnati nella ricerca.

Per individuare i fabbisogni di innovazione sui quali focalizzare il Laboratorio, si è tenuto un Tavolo di Consultazione aperto alle imprese del settore. Tra i più rilevanti temi emersi:

  • la necessità, espressa dalla filiera della produzione farmaceutica, di consolidare e accrescere il livello di competitività raggiunto, attraverso lo scouting di tecnologie all’avanguardia e la loro introduzione nei processi produttivi.
  • l’esigenza di sviluppare soluzioni innovative data driven per nuovi approcci terapeutici.

Sulla base di queste evidenze, Lazio Innova intende selezionare soluzioni innovative che rispondano ai fabbisogni di innovazione espressi dalle imprese e supportarle in un percorso di accelerazione e di accesso al mercato.

Finalità dell’iniziativa

Il presente avviso è finalizzato a selezionare soluzioni innovative per le seguenti aree tematiche:

FarmaceuticoOttimizzazione dei processi produttivi delle imprese del settore farmaceutico, attraverso, a titolo esemplificativo, l’introduzione e/o l’integrazione in piattaforme aziendali di:

  • soluzioni intelligenti nell’ottimizzazione dei processi;
  • sensing e automation nella produzione;
  • sistemi di controllo per la safety;
  • AI e approccio supervisionato per la conoscenza di dati destrutturati;
  • tecnologie di ottimizzazione nella movimentazione di materiale di produzione;
  • tecnologie abilitanti attraverso l’uso di linguaggio naturale.

Biomedicale – Nuovi approcci terapeutici data driven nei seguenti ambiti:

  • medicina personalizzata, per garantire l’adesione terapeutica e la relazione medico-paziente, maggiore precisione e tempestività;
  • realtà aumentata e realtà virtuale utilizzate nella progettazione e anche nella formazione alla terapia;
  • AI integrata a sostegno e supporto delle decisioni cliniche;
  • Digital Health, per razionalizzare e ottimizzare l’efficienza dei sistemi sanitari, migliorare la qualità di vita delle persone e applicare l’AI con finalità terapeutiche;
  • Smart Home e Telemedicina, per garantire il continuum della cura dell’individuo e la raccolta di informazioni per la gestione del paziente da remoto.

I proponenti delle soluzioni innovative selezionate parteciperanno al Laboratorio di micro-innovazione “LAB SVita”.

Soggetti destinatari

Possono candidarsi a partecipare al Laboratorio, proponendo soluzioni innovative:

  • startup e PMI Innovative registrate alle apposite sezioni del Registro delle imprese, altre Startup costituite da non oltre 36 mesi, anche in forma aggregata;
  • team informali composti da almeno tre persone fisiche maggiorenni;
  • dipartimenti di Istituti di Università e Centri di Ricerca.

Contenuti del Laboratorio

Per ciascuna delle aree tematiche Lazio Innova metterà a disposizione un percorso suddiviso in due fasi.

Fase I

I soggetti selezionati seguiranno un percorso formativo di 10 settimane (un incontro a settimana), in plenaria e/o individualmente, online e/o in presenza, finalizzato ad acquisire competenze manageriali e conoscenze tecniche per valorizzare imprenditorialmente le soluzioni innovative proposte.

I temi affrontati verteranno sulle seguenti tematiche: technology management (design, organizzazione e integrazione di soluzioni per il mercato) e business management (business modelling, prototipazione e industrializzazione, analisi del mercato e della concorrenza, analisi e gestione dei brevetti, investment readiness, pitching).

Nel percorso formativo saranno coinvolte le imprese del settore, che partecipando al Tavolo di Consultazione, hanno fornito indicazioni circa i fabbisogni di innovazione e che si renderanno disponibili a seguire lo sviluppo e la formazione delle soluzioni selezionate, alcune delle quali hanno già espresso tale disponibilità.

La Fase I si concluderà con la presentazione delle soluzioni innovative e dei team (Demo Day) a tutti gli attori del Tavolo di Consultazione. In questa occasione, per ognuna delle due aree tematiche, Lazio Innova assegnerà a ciascuno dei primi tre progetti classificati un premio in denaro di 5 mila euro e l’accesso ai servizi di go to market dello Spazio Attivo di Latina.

Fase II

Per le soluzioni innovative partecipanti al Demo Day, il Laboratorio proseguirà facilitando l’azione di trasferimento e di collaborazione con le imprese che hanno espresso il fabbisogno di innovazione.

In dettaglio, in questa fase, della durata di un mese, il programma intende:

  • attivare il matching tra soluzioni strutturate dai partecipanti durante la Fase I e le imprese che hanno manifestato interesse a partecipare, durante il Tavolo di Consultazione;
  • supportare i partecipanti a identificare le possibili forme di collaborazione per lo sviluppo del progetto (sperimentazione congiunta, progetti di ricerca, azioni pilota, ma anche licencing, private equity, accordi commerciali, ecc.);
  • accompagnare l’elaborazione congiunta di ipotesi progettuali per l’accesso al mercato delle soluzioni definite nel corso del percorso formativo.

In entrambe le fasi, i partecipanti potranno accedere ai seguenti servizi della rete dei FabLab regionali:

  • supporto tecnico alla valutazione della fattibilità tecnica dei progetti presentati per la prototipazione;
  • supporto tecnico finalizzato al trasferimento di opportune competenze di ingegneria di processo in grado di agevolare il passaggio dal prototipo all’ingegnerizzazione del prodotto.

Modalità di presentazione delle Candidature

I soggetti interessati potranno partecipare alla selezione, compilando l’apposito formulario allegato al presente avviso e disponibile sul sito www.lazioinnova.it, e inviarlo a latina@lazioinnova.it insieme alle Informative per il trattamento dei dati personali e consenso di ciascun soggetto che fornisca dati, a indicando nell’oggetto “Candidatura Lab SVita”.

I termini per la presentazione delle candidature sono stati prorogati fino alle ore 13,00 del 29 ottobre 2021.

Con l’invio della Candidatura, ciascun partecipante accetta senza condizioni le prescrizioni del presente avviso.

Selezione e criteri di valutazione

I progetti pervenuti per ciascuna area tematica saranno valutati ad insindacabile giudizio di una Commissione di cinque membri nominata dal Direttore Generale di Lazio Innova, di cui:

  1. un rappresentante di Lazio Innova;
  2. quattro rappresentanti qualificati, scelti tra le aziende della filiera delle Scienze della Vita.

La Commissione valuterà le soluzioni innovative candidate sulla base dei seguenti criteri: competenze del team, progetto imprenditoriale e livello di innovatività.

Per ciascuna area tematica saranno ammesse alla Fase I del percorso le proposte che abbiano ottenuto un punteggio pari o superiore a 60. Se le proposte che raggiungeranno tale punteggio fossero più di 10, saranno ammesse le 10 che avranno ottenuto il punteggio più alto. In caso di ex aequo sarà preferita la proposta che avrà ottenuto il punteggio più alto per il criterio Livello di innovatività.

Per assicurare la piena realizzazione del programma e la massima partecipazione, nel caso in cui qualcuna delle 10 proposte ammesse si dovesse ritirare prima dell’avvio della Fase I del percorso, possono subentrare le successive in ordine di graduatoria, purché abbiano ottenuto il punteggio minimo di 60.

Lazio Innova si riserva infine di variare il numero delle proposte che potranno accedere al percorso.

Saranno ammesse alla Fase II tutte le proposte che avranno completato la Fase I.

Criteri di esclusione

Non saranno ammesse alla selezione le candidature non in possesso dei requisiti richiesti, pervenute oltre i termini indicati  e non presentate secondo le modalità indicate dall’avviso.

Selezione dei vincitori

Al termine della Fase I del Laboratorio, i partecipanti presenteranno nel corso di un Demo Day i loro progetti, che saranno valutati dalla commissione nominata sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

  • Competenze del team
  • Prospettive medio-lungo termine
  • Livello di innovatività
  • Livello di cantierabilità

Saranno premiati i primi tre progetti per ciascuna area tematica, che abbiano ottenuto un punteggio pari o superiore a 70.

Natura ed erogazione del premio

I premi messi in palio da Lazio Innova saranno in denaro e in servizi e saranno attribuiti esclusivamente alle Startup e PMI costituite che abbiano almeno una sede operativa nel Lazio. Qualora non in possesso al momento della candidatura, devono aprire una sede operativa nel Lazio entro 60 gg. dall’aggiudicazione del premio per poterne beneficiare.

Per  ulteriori informazioni consultare il testo dell’avviso.

Per informazioni

Scrivere a latina@lazioinnova.it