Con la determinazione n. B02722 del 1° luglio 2013, pubblicata sul BURL n. 54 del 4 luglio 2013 (supplemento n. 2), la Regione Lazio ha approvato l’Avviso pubblico che nell’ambito del POR FESR Lazio 2007-2013 concede agevolazioni alle Piccole e medie imprese (Pmi) che esercitano attività di proiezione nell’ambito di sale cinematografiche regionali.

L’obiettivo dell’iniziativa, per la quale sono stanziati 3 milioni di euro, è favorire investimenti innovativi in impianti, sistemi e apparecchiature per la proiezione cinematografica digitale.

Sono ammissibili le spese relative ai seguenti interventi:

a) Acquisizione di apparecchi di proiezione digitale conformi alle specifiche Digital Cinema Initiatives (DCI) e delle apparecchiature per la ricezione del segnale digitale via terrestre e/o via satellite;
b) Adeguamento impiantistico e strutturale dei locali adibiti alla proiezione (max 20% del precedente punto a) esclusivamente riconducibili ai costi per l’installazione dei beni indicati al punto a).

L’entità dell’agevolazione, che è concessa nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 70% del totale dei costi ammissibili effettivamente sostenuti; in ogni caso l’importo massimo del contributo concedibile è fissato nel limite del “de minimis”.

Le domande devono essere presentate esclusivamente per via telematica all’indirizzo:

http://incentivi.lazioinnova.it/bando_sl_audiovisivo/

Sarà possibile accedere al formulario online per la presentazione delle domande dalle ore 9.00 del 5 luglio 2013 fino al 31 dicembre 2013, ovvero fino a esaurimento delle risorse stanziate.

L’inoltro del formulario on-line assicura l’ottenimento di un numero cronologico di protocollo. Per il perfezionamento della richiesta occorre compilare il Modulo di domanda; tale modulo, sottoscritto in originale dal Legale Rappresentante del soggetto richiedente dovrà essere spedito a Sviluppo Lazio secondo le modalità stabilite dall’Avviso pubblico (raccomandata A/R da spedire entro 10 giorni dalla trasmissione on-line del formulario).

La rendicontazione e l’erogazione del saldo

L’atto d’impegno