Tunisia, successo per lo ‘Yacht Med Festival’

Nei giorni 12-17 ottobre si è svolta, con grande successo di pubblico e di operatori, la prima edizione dello ‘Yacht […]
Tunisia, successo per lo ‘Yacht Med Festival’

Nei giorni 12-17 ottobre si è svolta, con grande successo di pubblico e di operatori, la prima edizione dello ‘Yacht Med Festival Blue Tunisia Lazio International’, svoltosi nella Marina del porto di Gammarth, in Tunisia. Il Festival è nato su iniziativa del sistema produttivo laziale, nell’ambito delle politiche di internazionalizzazione adottate dalla Regione e attuate da Lazio Innova.

Erano presenti le principali realtà tunisine e italiane legate all’Economia del Mare: Utap, Api, Cepex, Apia, Fipa, Utica, ministero tunisino del Commercio, dei Trasporti e degli Affari Locali, Camera di Commercio tunisino-italiana, Camera di commercio di Latina. Oltre 100 gli espositori, 40 gli stand per le aziende laziali, centinaia gli incontri B2B e istituzionali.

“Con questa prima edizione abbiamo voluto rafforzare la collaborazione e l’interscambio tra l’Italia, in particolare la Regione Lazio, e la Tunisia”, ha detto il presidente della Camera di Commercio tunisino-italiana, Mourad Fradi sottolineando gli obiettivi dell’evento, ovvero “diffondere la cultura dell’Economia del mare in Tunisia, fare del porto di Gammarth un importante hub nel Mediterraneo, permettere alle imprese in Tunisia di migliorare la loro competitività grazie al know-how italiano nei settori dell’Economia del Mare e della nautica, oltre a favorire il processo di internazionalizzazione divenuto esigenza concreta per le aziende laziali e italiane, alla ricerca di nuovi mercati.

Il presidente di Lazio Innova Stefano Fantacone ha potuto constatare come l’evento, nato per replicare un format presente da alcuni anni nella Regione, abbia assunto un rilievo nazionale per la Tunisia, tanto da poter rappresentare un canale di rafforzamento delle relazioni economiche Italo- Tunisine. Il Festival rappresenta un successo per le politiche di internazionalizzazione promosse da Lazio Innova e per questa via fornisce un contributo importante alla crescita dell’economia del mare, che la Regione ha posto fra le proprie priorità strategiche.

 

 

img_3548

Il ministro del Turismo tunisino, Salma Elloumi Rekik e il sottosegretario al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Dorina Bianchi, hanno espresso la volontà di riattivare la collaborazione tra i due Paesi in campo turistico e culturale con una serie di proposte concrete che verranno formalizzate presto in un documento congiunto. “Un terzo del turismo mondiale sceglie il Mediterraneo come destinazione e un quarto della spesa turistica globale viene effettuata in questa area geografica”, ha ricordato Bianchi secondo cui la sfida principale è “intercettare tali flussi e la domanda di turismo culturale che risulta essere non solo un potente moltiplicatore di legami ma soprattutto un volano per la crescita economica e la creazione di nuovi posti di lavoro”.

Vai alle ultime notizie di News
Vai a tutte le notizie di LazioInnova