Dotazione: 2.000.000 di euro suddivisi per aree territoriali (provincia di Rieti 200.000€, provincia di Viterbo 250.000€, provincia di Frosinone 300.000€, provincia di Latina 300.000€, provincia di Roma 300.000€, Roma Capitale 650.000€)

Contributo massimo per progetto: 30.000 euro

Durata massima progetto: i progetti devono essere realizzati entro 240 giorni dalla firma del Contratto.

 

 Obiettivi

  1. Promuovere l’adozione e l’utilizzazione di nuove tecnologie nelle PMI per favorire l’introduzione di innovazione nei processi produttivi e nell’erogazione di servizi al fine di incrementarne la produttività.
  2. Sostenere la creazione e lo sviluppo di idee e progetti innovativi da parte delle donne, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile, attraverso il supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI.

 

Possono partecipare

Micro, piccole e medie imprese, costituite senza limiti di data o da costituire entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento, in cui il titolare sia una donna, ovvero società di capitali (PMI) in cui le cui quote di partecipazione siano, per almeno 2/3, in possesso di donne e rappresentino almeno i 2/3 del totale dei componenti dell’organo di amministrazione; qualora l’impresa sia organizzata in forma di società cooperativa o in società di persone il numero di donne socie deve essere in misura non inferiore al 60% della compagine sociale, indipendentemente dalle quote di capitale detenute. Possono altresì presentare domanda le libere professioniste in quanto soggetto giuridico equiparato alle imprese dall’art. 1, comma 821 della L. 28/12/2015 n. 208. I parametri relativi alla componente femminile dovranno essere mantenuti per tutta la durata del progetto e per almeno i successivi 3 anni dal pagamento finale.

Se già costituite al momento della presentazione della domanda, le imprese devono essere regolarmente iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato (CCIAA), ovvero, in caso di libere professioniste, essere titolari di partita IVA. Nel caso di imprese costituende, la costituzione dovrà avvenire entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento.

Progetti finanziabili

I progetti devono riguardare lo sviluppo di prodotti/soluzioni/servizi innovativi coerenti con le aree di specializzazione previste dalla “Smart Specialisation Strategy (S3) Regione Lazio”: Aerospazio; Scienze della vita; Beni culturali e tecnologie della cultura; Agrifood; Industrie creative digitali; Green Economy; Sicurezza, “Social Innovation”.

I progetti devono essere realizzati nella regione Lazio e portati a termine in 240 giorni dalla data di sottoscrizione dell’Atto di concessione del finanziamento.

Qualora all’atto della presentazione della domanda l’impresa proponente non abbia un’unità operativa sul territorio regionale, la sede dovrà essere operativa al momento della sottoscrizione dell’Atto di Impegno.

Il contributo

Contributo a fondo perduto fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili e comunque non superiore ad € 30.000,00. Il contributo viene concesso nel rispetto delle disposizioni previste dal regime de minimis di cui al Reg.(UE) 1407/2013.

Procedura di valutazione

La selezione delle richieste si attua attraverso una procedura valutativa “a sportello” seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle richieste (distintamente per ogni linea di agevolazione territoriale), previa verifica delle condizioni di ammissibilità formale. Faranno fede la data e l’ora indicate nella mail di posta certificata con cui è stato inviato il Dossier di Richiesta. Lazio Innova S.p.A., entro 60 giorni dalla ricezione di ogni singola richiesta, dovrà concludere le procedure di istruttoria dirette a verificarne l’ammissibilità formale. Per le domande ritenute formalmente ammissibili Lazio Innova S.p.A. redigerà la scheda di pre-istruttoria relativa alla valutazione tecnico-economica dei progetti, che sarà sottoposta all’esame di un’apposita Commissione di Valutazione.

La Commissione valuterà l’idoneità di merito degli stessi, sulla base dei criteri stabiliti nell’Avviso pubblico. Non saranno ritenuti idonei (e quindi non potranno accedere al secondo livello di valutazione) i Progetti che abbiano ottenuto un punteggio inferiore al punteggio soglia indicato per ciascun criterio e quelli che abbiano ottenuto un punteggio complessivo inferiore a 50 punti. Le richieste ritenute idonee saranno sottoposte al secondo livello di valutazione: la Commissione svolgerà un colloquio motivazionale nel corso del quale è discusso il Progetto; in base all’esito del colloquio sarà attribuito un punteggio fino a un massimo di 20 punti;

I Progetti idonei (con un minimo complessivo di 60 punti) saranno finanziati, in ordine cronologico di presentazione della richiesta (data ed ora in cui è stata inviata la mail PEC che trasmette il Dossier fino all’importo di € 2.000.000 e nel rispetto delle quote di riserva per linea territoriale.

Per i progetti idonei e finanziabili, Lazio Innova, entro 15 giorni dalla data di pubblicazione sul BURL procede alla comunicazione dell’esito e all’inoltro dell’Atto di Impegno al Beneficiario, atto formale regolante i rapporti giuridici e finanziari con il Beneficiario, nonché le modalità e i tempi di attuazione del progetto e di erogazione delle agevolazioni.

La sottoscrizione dell’Atto di Impegno sancisce l’avvio del progetto e deve avvenire entro 45 giorni dalla data di inoltro dello stesso.

Presentazione domande

Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente con procedura a sportello, per via telematica, previo accreditamento del Richiedente al sistema GeCoWEB e quindi tramite compilazione del relativo Formulario “Innovazione sostantivo femminile”, conforme al modello Allegato B dell’Avviso. Il formulario online è compilabile a partire dalle 9 del 4 maggio 2017 (termine modificato dalla determinazione n. G04799 del 13 aprile 2017) e fino alle ore 17 del 31 ottobre 2017 (salvo esaurimento del plafond).

Compilato il Formulario e allegati i documenti ivi richiesti, a seguito della finalizzazione della richiesta (da quel momento non più modificabile) sarà assegnato un numero di protocollo automatico e sarà generato dal sistema un file (Dossier di Richiesta) contenente la Domanda e le Dichiarazioni previste e riportate nell’Allegato A dell’Avviso.

Il Dossier di Richiesta  deve essere inviato a mezzo PEC all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it a partire dalle ore 9 del 18 maggio 2017 (termine modificato dalla determinazione n. G04799 del 13 aprile 2017e comunque entro 20 giorni dalla data di assegnazione del protocollo conseguente alla finalizzazione del Formulario on-line. Per data di presentazione della richiesta si intende la data di invio della PEC.

AVVISO (20 luglio 2017): poiché le richieste presentate hanno determinato il superamento della soglia di riserva prevista, a partire dalle ore 24.00 del 31 luglio 2017 è disposta la CHIUSURA DEI TERMINI per la presentazione delle domande di agevolazione, attraverso lo sportello telematico GeCoWEB.

Sottoscrizione dell’Atto d’Impegno e richiesta di erogazione della sovvenzione a titolo di Anticipazione

Informazioni

NUMERO VERDE 800989796

infobandiimprese@lazioinnova.it